Politica

Interrogazione sui precari alla Messina Social City: "Fuori dalla stabilizzazione per una manciata di giorni"

Il consigliere di Forza Italia Cosimo Oteri accende i riflettori su una decina di contratti. "Nessuno deve essere lasciato dietro ed è fondamentale garantire la continuità lavorativa a tutti i dipendenti a tempo determinato”

“Nessuno deve essere lasciato dietro ed è fondamentale garantire la continuità lavorativa a tutti i dipendenti a tempo determinato”.

Con queste motivazioni, il consigliere comunale Cosimo Oteri ha presentato una interrogazione sulla mancata proroga del contratto per alcuni lavoratori precari della Messina Social City dove a fine anno sono stati sette i dipendenti precari stabilizzati mentre sono rimasti fuori “i lavoratori che non hanno raggiunto i 24 mesi per una manciata di giorni”.

“L’Amministrazione Comunale e il Cda della partecipata comunale avevano, anche in sedute di commissione consigliare, mantenuto l’ impegno verbale a procedere ai rinnovi dei contratti, che invece non hanno trovato proroga per oltre una decina lavoratori”, scrive il consigliere di Forza Italia che parla di “doccia fredda” e amarezza dei lavoratori per un epilogo negativo della vicenda e ricorda il loro “costante impegno nei servizi prestati, dalla cucina, agli O.S.S., passando per ausiliari e personale vario”.

Oteri chiede al sindaco Federico Basile e all’assessore Alessandra Calafiore “di conoscere la reale intenzione dell'Amministrazione Comunale, aldilà dei proclami, nei confronti di questo vitale problema e quale futuro si prevede nei confronti dei lavoratori oggi rimasti disoccupati a causa della mancata proroga contrattuale”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Interrogazione sui precari alla Messina Social City: "Fuori dalla stabilizzazione per una manciata di giorni"
MessinaToday è in caricamento