Politica

Ordinanza Musumeci, De Luca all'attacco: "Lo Stato renda obbligatorio il vaccino"

Il provvedimento del presidente della Regione contro l'aumento dei contagi Covid in Sicilia vede le contestazioni del sindaco. Il 22 agosto nuovo "party" a piazza Unione Europea per la somministrazione delle dosi

Stavolta è sull'ultima ordinanza del governatore Nello Musumeci contro l'aumento dei contagi Covid in Sicilia che il sindaco di Messina Cateno De Luca riprende gli attacchi: "Musumeci ha la necessità di sfogarsi con l'arte del comando, è politicamente frustrato, quest'ordinanza sostiene che se non hai il green pass non puoi fare nulla, non puoi impedire di andare negli uffici pubblici e nemmeno da privati, chi li risarcisce i privati dopo quello che hanno subìto? Lo Stato si assuma la responsabilità di rendere obbligatorio il vaccino, faccia una legge e ci faccia uscire tutti dall'imbarazzo e non la Regione assumendosi anche le conseguenze, me ne sbatto dell'ordinanza di Musumeci, io ho già normato quello che dovevo normare, sapete quanto durerà l'ordinanza Musumeci? Quarantotto ore, chi ti ha suggerito di non andare negli uffici privati?". Capitolo notte di ferragosto: "Ho già disciplinato come andare stasera in spiaggia, tutti sanno che non si deve sporcare e organizzare falò, alle 5 sarò nelle spiagge per controllare, abbiate rispetto per chi andrà a mare domani mattina". De Luca ha annunciato che domenica 22 agosto dalle 19 alle 24 in piazza Unione Europea si sottoporrà al richiamo del vaccino invitando i messinesi a farlo insieme a lui, anche chi non ha ricevuto la prima dose. 

Aumento contagi, ordinanza Musumeci

Il presidente della Regione ha firmato ieri un provvedimento (in vigore da oggi al 31 agosto incluso ndr) che dispone: la ricognizione della popolazione non vaccinata, sedi fisse di vaccinazione nei Comuni con meno del 60 per cento di vaccinati, obbligo di uso della mascherina all’aperto se in luoghi affollati, divieto di accesso negli uffici pubblici se privi di green pass. E, ancora, obbligo di tampone per partecipare a cerimonie se non si è completato il ciclo vaccinale e tampone obbligatorio anche per chi arriva dagli Usa. "Oltre il novanta per cento dei ricoverati in terapia intensiva - sottolinea Musumeci - riguarda persone non vaccinate, numeri altissimi anche nei reparti di degenza ordinaria. Il protocollo per le cure domiciliari, così come avevamo promesso, é stato già approvato dal Comitato tecnico scientifico, ma non è possibile fare finta di niente: non è possibile pensare che i comportamenti individuali e i mancati controlli possano essere concausa di un calo di attenzione. Questa ordinanza – aggiunge - individua adeguate misure di protezione per la limitazione del contagio e per favorire una sempre maggiore vaccinazione tra tutti i cittadini. Potremmo vivere un Ferragosto sereno e un’estate tranquilla e dare sicurezza ai nostri concittadini. Serve, però, un maggiore senso di responsabilità da parte di tutti, ma soprattutto di quella minoranza che questo senso di responsabilità lo ha smarrito".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ordinanza Musumeci, De Luca all'attacco: "Lo Stato renda obbligatorio il vaccino"

MessinaToday è in caricamento