rotate-mobile
Giovedì, 1 Dicembre 2022
Politica

Elezioni, frenata sull'affluenza: alle 19 per le regionali ha votato un siciliano su 3

Per Camera e Senato alle urne il 41,19% degli aventi diritto. Mentre per le regionali il 35,44%. La differenza data dai residenti all'estero. A Messina la percentuale più alta con 39,68 per cento

Se alle 12 era in crescita, alle 19 il dato sull'affluenza alle urne in Sicilia vede un'importante frenata: per le regionali ha votato poco più di un elettore su 3 (35,44%), mentre è il 41,9% quello per le Politiche.

Elezioni, la diretta | Live

Perché questa differenza? Le due basi elettoral sono differenti: gli elettori delle Politiche sono 600 mila in meno, perché i siciliani residenti all'estero possono votare per posta per Camera e Senato, mentre per l'Ars dovrebbero presentarsi al seggio sull'Isola. Il calo è rispettivamente dell'10% rispetto alle scorse Regionali, quando votò il 46,7 per cento degli elettori, e del 4,2% rispetto alle Politiche.

Secondo i dati provvisori comunicati dai comuni attraverso le prefetture ecco l’affluenza per provincia nel dettaglio: Palermo 36,97%, Agrigento 28,83%, Caltanissetta 27,93%, Catania 37,29%, Enna, 27,48%, Messina 39,68%, Ragusa 35,92%, Siracusa 36,61%, Trapani 36,32%. Totale 35,44%.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni, frenata sull'affluenza: alle 19 per le regionali ha votato un siciliano su 3

MessinaToday è in caricamento