Giovedì, 21 Ottobre 2021
Politica Viale San Martino / Piazza Cairoli

Pd, Luca Lotti a Messina tra caffè e tribunale

L'ex ministro allo Sport, al centro di un aspro dibattito sui temi della giustizia, si è recato questa mattina per deporre al processo sul sistema Siracusa

Maria Luisa Gnecchi, alto atesina, già deputata Pd e ora responsabile Welfare nella nuova segreteria di Nicola Zingaretti, gli ha detto chiaramente “Mai un caffè” con Luca Lotti.

Ma l'ex ministro per lo Sport, nella tarda mattinata di oggi il caffè lo ha preso da solo, all'Irrera di Piazza Cairoli. Luca Lotti ha riferito di essere a Messina per essere ascoltato in un processo a Palazzo Piacentini. L’ex ministro con la delega anche per l’editoria, ha scatenato polemiche nelle ultime settimane creando spaccature fortissime all'interno del partito sul caso Csm e si è autosospeso dal partito democratico. 

L'esponente politico infatti è stato sorpreso da alcuni intercettazioni effettuate dalla procura di Perugia a interloquire con l’ex presidente della Associazione nazionale magistrati Luca Palamara, accusato dai magistrati di avere intascato una tangente di 40mila euro per favorire la nomina a procuratore di Gela dell’ex sostituto procuratore di Siracusa Giancarlo Longo, recentemente condannato dal Tribunale di Messina.

Lotti ha detto di essere in città per testimoniare ad un processo, quello sul caso Siracusa, ma non è escluso che ne abbia approfittato anche per fare il punto sui temi che riguardano il partito in Sicilia. 

Proprio nei giorni scorsi il Pd messinese si è riunito con all'ordine del giorno anche la possibile defezione del segretario regionale Davide Faraone, anche se Messina - come spiegato dal segretario Paolo Starvagg -  è stata tenuta fuori dai rinnovi congressuali provinciali. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pd, Luca Lotti a Messina tra caffè e tribunale

MessinaToday è in caricamento