Sabato, 24 Luglio 2021
Politica

Investimenti per Recovery Fund, il Comune presenta progetti per lo sviluppo

Coesione economica e sociale, transizione green e digitale le aree di intervento previste. Il piano da 632 milioni

Un programma di investimenti per un totale di € 632.000.000. E’ stato presentato dal Comune di Messina nell’ambito del Recovery Fund. L’annuncio del sindaco Cateno De Luca, dopo una riunione in videoconferenza col ministro per gli Affari europei che si è svolta l’8 settembre anche col Comitato Interministeriale Affari Europei (Ciae) e il direttivo Anci, al fine di concordare le schede da inviare al CIAE che faranno parte del Piano Nazionale Ripresa e Resilienza (PNRR) secondo le indicazioni della proposta di regolamento del Parlamento europeo.

“Il Recovery Fund – spiega il vice sindaco Carlotta Previti che ha partecipato alla riunione col Ministro – offre un sostegno finanziario su larga scala agli investimenti pubblici e alle riforme che renderanno le economie locali più resilienti e meglio preparate per il futuro. Comune di Messina e città Metropolitana hanno presentato richieste per investimenti pubblici rispettando i requisiti minimi richiesti per poter essere accolti: impatto concreto sull’occupazione e immediata attuabilità e cantierabilità nella prima fase del PNRR. Puntiamo ad avere l’anticipo del 10% entro la fine del prossimo semestre puntando su progetti immediatamente spendibili con un significativo impatto occupazionale.

Nove le schede progetto presentate dal Comune che ha un duplice obiettivo: “transizione “verde” per migliorare la qualità di vita dei cittadini elevando gli indicatori di benessere e sostenibilità ambientale e transizione “digitale” attraverso il Digital-iHUB (aumentando il cofinanziamento dall’Agenzia di Coesione) che rappresenta una straordinaria opportunità per invertire il fenomeno della “fuga di cervelli”.

Coesione Economica e Sociale

- Creazione di una Rete di Autoimpiego per l’incubazione di start up sociali nei settori agricoltura/agroalimentare, artigianato e servizi alla persona € 39 milioni;

- Risanamento urbano con priorità negli ambiti di risanamento € 196.641.920

Transizione Green

E' stato presentato un programma di investimenti attraverso il quale Messina si candida a diventare Città Green protagonista della campagna mondiale per invertire il cambiamento climatico

- Messina ForestaMe il più importante progetto nel centro sud di forestazione urbana € 25 milioni

- Realizzazione della Nuova Rete Idrica con interventi Revamping impiantistica di adduzione, convogliamento e distribuzione € 52.915.477

- Mitigazione del rischio idrogeologico € 44.154.000

- Efficientamento del servizio di raccolta e convogliamento delle acque reflue, sdoppiamento delle acque miste e adduzione verso i depuratori delle acque nere € 36.150.000

- un progetto di Mobilità Sostenibile € 108.300.000

Transizione Digitale

- Digital I Hub che rappresenterà il centro di eccellenza, in ricerca e sviluppo nel settore della trasformazione digitale nelle P.A. del centro sud € 66 milioni

- T-iStar (T-i*): multiple innovazioni digitali realizzazione di nuovi servizi per i City User nei servizi pubblici € 64.350.000.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Investimenti per Recovery Fund, il Comune presenta progetti per lo sviluppo

MessinaToday è in caricamento