Politica Taormina / Via Teatro Greco, 1

Gli orchestrali del Vittorio Emanuele non sono "Bellini", polemica sull'assenza da Taobuk

Amarezze social per l'utilizzo dell'orchestra di Catania a Taormina mentre Messina resta a guardare. Il sovrintendente Scoglio ha una spiegazione economica in attesa che l'assessore Armao mantenga le promesse

Come mai alla serata di gala al Taormina International Book Festival l'orchestra impegnata era quella del Bellini di Catania? Dove stanno i musicisti del Vittorio Emanuele? Perché non vengono chiamati? Sui social è polemica perché l'orchestra "messinese" è rimasta a casa a guardare. Facebook la cassa di risonanza di chi, non pochi, si sono detti amareggiati nel vedere la Bellini suonare e non la nostra. Anche l'ex direttore artistico del Vittorio Emanuele Lorenzo Genitori ha commentato con un tocco di disgusto: "E l'orchestra era in agitazione, in quanto temono per la chiusura del Teatro" riferendosi al Bellini. La Flc Cgil sta seguendo la vertenza del Teatro di Catania: "Non si può lavorare senza percepire lo stipendio per due mesi, per non parlare degli arretrati contrattuali, dei fondi di istituto e delle ore aggiuntive di insegnamento accumulate dal 2014 ad oggi. Per questo le rappresentanze sindacali dell’istituto hanno deciso di proclamare lo stato di agitazione".  

E l'orchestra del Vittorio? Il sovrintendente Gianfranco Scoglio non si lagna: "Non abbiamo spettacoli in rappresentazione a Tao Arte. A chi mi ha chiesto ho solo proposto i nostri musicisti anche se esosi rispetto al mercato. L' orchestra del Bellini è in organico al Bellini e i costi sono rimborsati dalla Regione. E' logico quindi che il Bellini possa offrire la propria partecipazione".

Il Vittorio Emanuele non naviga in acque finanziarie calme. Tutt'altro. Il sindaco Cateno De Luca vuole uscire dalla Fondazione Taormina Arte per il contributo pubblico che a suo dire serve a poco visto che Messina viene tenuta fuori dagli eventi nella perla ionica. Il Consiglio comunale non vuole seguire tout court il primo cittadino anche se le proposte in campo sono per l'abbandono. Al momento si rinvia il voto sulla Fondazione di Taoarte. Il Comune, il 18 maggio 2017, aveva disposto la liquidazione di 120mila euro per Taormina Arte riservandosi di sottoporre una nuova delibera al Consiglio comunale sull'opportunità di conferire in dotazione l'immobile all'ex ospedale di Isolamento al villaggio Ritiro. La Fondazione ha avviato per la crisi economica la procedura di riequilibrio finanziario pluriennale e questo si legge: "Non consente il conferimento di alcun contributo finanziario o patrimoniale e che tale situazione si configura quale giusta causa di recesso prevista". Dunque non potranno essere concessi finanziamenti comunali.

Ma com'è messo il Teatro Vittorio Emanuele? Nel bilancio pluriennale della Regione i fondi nel 2021 sono 0 - sostiene la Fp Cgil - mentre nel 2020 i finanziamenti rispetto all'anno in corso sono dimezzati. "Tale situazione, ad oggi, li porta ad avere una diminuzione del potere di acquisto del loro stipendio rispetto a quello percepito con il contratto delle fondazioni e, peraltro - si legge - penalizza in maniera sostanziale tutti i dipendenti non di ruolo, dalle masse artistiche al personale tecnico, in quanto le assunzioni stagionali non vengono più effettuate e sono privilegiate, per una questione economica, assunzioni a giornate o di qualche settimana determinando cosi un'operazione inaccettabile di spending review sulla pelle dei lavoratori". Anche il sindacato Siad aveva lanciato la sua preoccupazione sollecitando la stabilizzazione degli orchestrali.

L'assessore regionale Gaetano Armao ha detto che si sta intervenendo con l’accordo con lo Stato siglato a maggio: "Prima deve diventare norma statale e poi si può recepire. C’è una parte di queste risorse che è stata congelata ma attraverso un'operazione finanziaria si dovrebbero sbloccare. Andremo in assemblea con una norma che recepisca l’accordo nazionale. Contiamo per questo di ripristinare ghli stanziamenti per il teatro Vittorio, entro il mese definiamo". Mese che sta lentamente per finire. 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli orchestrali del Vittorio Emanuele non sono "Bellini", polemica sull'assenza da Taobuk

MessinaToday è in caricamento