Giovedì, 18 Luglio 2024
Calcio

Serie D: il centrocampista Calafiore saluta il Città di Sant’Agata

Dopo due ottime stagioni nel centro tirrenico, il calciatore (classe 1995) si appresta a vivere un’altra avventura

Claudio Calafiore non giocherà con il Città di Sant’Agata nel prossimo campionato di serie D. Dopo due ottime stagioni nel centro tirrenico, il centrocampista (classe 1995) si appresta, infatti, a vivere un’altra avventura. E’ conteso da ambiziosi club della stessa categoria, ma anche da alcuni di C. Questo il suo saluto all'ormai ex squadra. “La vita è fatta di scelte. A volte passa un treno, e a quel punto bisogna capire cosa fare. Restare a casa propria, quella casa che ti ha dato tutto e a cui hai dato altrettanto o provare a mettersi in gioco e cercare una nuova sfida, nuovi stimoli, nuove opportunità?  Quell’opportunità che inseguo da tantissimi anni, fatti di rinunce e sacrifici. Ci ho pensato tantissimo e non è stato affatto semplice, soprattutto per quello che mi ha dato questa società, questa maglia e tutto quello che circonda il Città di Sant'Agata!

Qui ho raggiunto una maturità calcistica che ad un certo punto della mia carriera non pensavo più di poter raggiungere. Tutto ciò è avvenuto grazie alla piena fiducia che mi è stata data da parte di tutto l’ambiente ma soprattutto da parte del direttore Meli, che ha sempre creduto nelle mie capacità, oltre che tecniche anche e, soprattutto, umane. A lui devo tanto. Inoltre vorrei salutare e ringraziare affettuosamente la società tutta con a capo il presidente Fazio, il direttore generale Gianluca Amata e tutto il resto dei dirigenti, sempre presenti e attenti a quelle che sono state le esigenze mie e dei miei compagni. Infine, ci tengo a salutare e abbracciare virtualmente tutti i tifosi e il gruppo ultras che mi hanno sempre dimostrato il loro affetto e calore anche nei momenti di difficoltà. Vi voglio bene!”

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie D: il centrocampista Calafiore saluta il Città di Sant’Agata
MessinaToday è in caricamento