rotate-mobile
Calcio

Il Messina scaccia gli incubi, battuto il Monterosi con i gol di Rosafio e Plescia

La squadra giallorossa si è imposta meritatamente per 2 a 1 allo stadio "Franco Scoglio" grazie ai gol messi a segno nel finale di primo tempo

Meritata e fondamentale vittoria del Messina, che ha battuto 2 a 1 il Monterosi al "Franco Scoglio", conquistando, così, tre punti preziosi per la salvezza diretta. In avvio di partita, rigore negato ai giallorossi sul tiro di Dumbravanu a colpo sicuro, intercettato di mano da Bittante in area, l’arbitro fa proseguire tra l’incredulità di giocatori e tifosi locali. Pregevole spunto al 17’ di Salvo sulla destra, pallone per l’accorrente Zunno, soluzione di prima intenzione e efficace intervento in tuffo di Forte. Sull’altro fronte, prodigioso balzo di Fumagalli sull'angolo di Gori, indirizzato direttamente dentro la porta. Ancora Fumagalli si esalta in uscita (36’) sull’incursione centrale di Vano, facilitata da un grave errore difensivo commesso da Pacciardi; conclusione “murata” dal portiere. Al 44’, Messina in vantaggio grazie al gol di Rosafio, che, servito in verticale da Zunno, si accentra e batte di sinistro, la sfera, deviata, termina in fondo al sacco. Nel recupero, sempre in contropiede, spettacolare raddoppio siglato da Plescia con una staffilata mancina al volo dopo lo stop di petto. 

Nella ripresa, i laziali avanzano il baricentro della manovra, ma la retroguardia biancoscudata non corre rischi. Latitano, in questa fase, le azioni offensive degne di nota da entrambe le parti. Al 20', Giunta manca il bersaglio da favorevole posizione. Improvvisamente il Monterosi dimezza , però, le distanze (28') con il diagonale scagliato da Eusebi, che si infila sotto le gambe dell'incerto Fumagalli. Giunta fallisce poi una ghiotta opportunità, indirizzando a lato il rasoterra, quasi un "rigore in movimento", mentre Parlati salva sulla linea sempre su Giunta, servito in profondità da Rosafio. Nel finale, Zunno spreca anche lui il tris, lasciando il match in bilico. Nonostante i tanti sprechi in attacco, i peloritani esultano al triplice sospirato fischio del direttore di gara.      

Messina-Monterosi Tuscia 2-1
Marcatori: 44’ Rosafio; 48' Plescia; 28' st Eusebi.  
Messina: E. Fumagalli, Dumbravanu, Manetta, Frisenna, Zunno, Franco, Giunta (36' st Civilleri), Salvo, Pacciardi, Plescia (24' st Ragusa), Rosafio (36' st Scafetta). A disp.: Piana, Di Bella, Zona, Firenze, Lia, Luciani, Signorile, Ortisi, Cavallo, J. Fumagalli. All. Giacomo Modica.
Monterosi: Forte, Crescenzi, Eusepi, Frediani (38' st Palazzino), Parlati, Piroli (21' st Fantacci), Bittante, Gavioli (9' st Silipo), Gori, Mbende, Vano (1' st Rossi). A disp.: Rigon, Di Renzo, Verde, Ferreri. All. Cristiano Scazzola.
Arbitro: Mirabella di Napoli (Colavito di Bari e Cavalli di Bergamo).
Note: sono stati ammoniti: E. Fumagalli, Vano, Mbende, Eusebi, Manetta, Frediani e Franco. Recupero: 5' e 4'.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Messina scaccia gli incubi, battuto il Monterosi con i gol di Rosafio e Plescia

MessinaToday è in caricamento