rotate-mobile
Calcio

Scontri dopo Turris-Messina, feriti agenti forze dell'ordine

Gli ultras campani avrebbero tentato più volte di forzare il cordone per entrare in contatto con i supporter giallorossi 

“Come amministrazione comunale condanniamo con fermezza ogni forma di violenza”. Non usa giri di parole il sindaco di Torre del Greco Luigi Mennella nel commentare quanto accaduto sabato sera al termine del match di serie C Turris-Messina terminato sul punteggio 2-2 con due gol, uno per parte, nel recupero di un finale partita arroventato dalla sospensione temporanea per lancio di oggetti in campo. Al triplice fischio finale, dopo 13 minuti di extra time, si sarebbe scatenata, all'esterno dello stadio, la rabbia ultras contro il cordone formato dalle forze dell'ordine per evitare il contatto tra le due opposte tifoserie, "rivali" da anni.

Il bilancio degli scontri - non ancora comunicato ufficialmente - parla di alcuni feriti tra le forze dell'ordine. Gli ultras campani avrebbero tentato più volte di forzare il cordone per entrare in contatto con i supporter provenienti da Messina, ingaggiando scontri con le forze dell'ordine. Gli agenti sono stati fatti bersaglio di lancio di oggetti, sassaiole e cassonetti di rifiuti. Diversi tra poliziotti e carabinieri avrebbero fatto ricorso alle cure mediche per ferite e contusioni. Ora, come da prassi in questi casi, sono in corso le analisi dei filmati per individuare i responsabili.

“Non entro nel merito degli aspetti di carattere giudiziario - afferma Mennella - per i quali immagino siano in corso accurate verifiche da parte degli organi inquirenti. Certo, ho avuto modo di vedere alcune immagini amatoriali circolate sui social e verificare attraverso queste quanto avvenuto tra via Vittorio Veneto e via Marconi. È inaccettabile che un gruppo sparuto di presunti tifosi, una parte minoritaria di chi occupa le gradinate del Liguori durante le partite interne della Turris, abbia instaurato scontri fisici con le forze dell’ordine intente a consentire ai sostenitori ospiti di poter lasciare in tranquillità la nostra città, e ferma deve essere la condanna verso tali inqualificabili episodi”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scontri dopo Turris-Messina, feriti agenti forze dell'ordine

MessinaToday è in caricamento