Cronaca Rometta

L'aula consiliare di Rometta dedicata alle vittime della mafia, Don Ciotti: "Non lasciamo la memoria al passato"

Il fondatore di Libera nel comune tirrenico per partecipare alla cerimonia voluta dall'amministrazione comunale e dal sindaco Nicola Merlino

Una nuova sala consiliare dedicata alle vittime della mafia. È stata inaugurata il 30 settembre a Rometta l'aula della legalità, nuova sede del consiglio comunale del comune della provincia. A partecipare all'inaugurazione anche Don Luigi Ciotti. A Rita Atria, invece, è stata dedicata una delegazione municipale. Prosegue nel segno della legalità l'impegno dell'amministrazione comunale e del sindaco Nicola Merlino che ha voluto nel corso della cerimonia la presenza di diverse figure istituzionali ed espressione della lotta per la legalità compiuta dal territoro. 

Alla cerimonia hanno partecipato infatti la dirigente scolastica Emilia Arena, i fratelli Piero e Pasquale Campagna; Luca Manca fratello di Attilio Manca e Marco Pandolfo figlio di Domenico Nicolò Pandolfo.  "A Rometta la memoria verso le vittime della mafia è viva - ha detto Don Ciotti - Queste azioni da parte dell'amministrazione comunale sono un segnale forte che vuole dare perché la memoria non va lasciata al passato soprattutto in un momento in cui la cultura è lasciata alla digitalizzazione, ma il sapere è un'altra cosa". 

"Ci sono persone speciali, che sono tali non per il ruolo che svolgono o per le cose che dicono, il cui carisma ed autorevolezza derivano esclusivamente dal proprio agire, quotidiano e da decenni, con una passione senza eguali e finalizzato esclusivamente verso gli altri, verso gli ultimi, verso la realizzazione del sogno di una società giusta, in cui si possa vivere tutti serenamente senza angherie o soprusi. Persone eccezionali, sognatori, che non conoscono retorica o ipocrisia, che ti coinvolgono emotivamente come nessun altro e che ci indicano la vera strada da seguire per contribuire a realizzare il sogno di tutti: una società migliore e più giusta! Io non ne conosco altri, ne conosco uno solo: grazie Don Luigi, per lo splendido regalo che ieri, con la Sua presenza, ci ha donato", ha commentato Merlino su facebook. 

Sempre a Rometta di recente è stata posta di fronte gli uffici decentrati del comune una statua in memoria di Aurelio Visalli, il sottoufficiale della Capitaneria di Porto di Milazzo scomparso nel settembre 2020 prestando soccorso a dei bagnanti in difficoltà. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'aula consiliare di Rometta dedicata alle vittime della mafia, Don Ciotti: "Non lasciamo la memoria al passato"

MessinaToday è in caricamento