Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca

“Aiutiamo insieme”, il via alla campagna per la raccolta alimentare a sostegno del Policlinico

Iniziativa organizzata dal Gruppo Fiorino in collaborazione con Croce Rossa.Pari importo degli alimenti raccolti nei punti vendita Despar sarà donato al nosocomio messinese

Partirà oggi giovedì 19 marzo e durerà fino al prossimo 1 aprile “Aiutiamo insieme” la campagna di raccolta alimentare per i più bisognosi organizzata  dal Gruppo Fiorino con il sostegno della Croce Rossa che donerà al Policlinico un pari importo degli alimenti raccolti nei punti vendita.

Partecipare all’iniziativa benefica è molto semplice: basta acquistare i prodotti in un qualsiasi punto vendita Despar della provincia di Messina  e donare  la spesa nell’area dedicata alla raccolta alimentare, successivamente Croce Rossa raccoglierà i prodotti che verranno assegnati alle famiglie che ne hanno bisogno, Despar Messina  donerà, in denaro, il corrispettivo dei beni raccolti per l’emergenza coronavirus al Policlinico G. Martino di Messina.

“In un momento così delicato, anche per le misure restrittive messe in atto per combattere la pandemia del Coronavirus e alle difficoltà scaturenti per la gestione della vita quotidiana, è da apprezzare ogni iniziativa che serva ad assicurare un aiuto alle persone deboli e a coloro che navigano in difficoltà economiche”, si legge nella nota. 

“La chiusura di attività varie nel settore della ristorazione ha fatto venir meno un cospicuo contributo di beni e prodotti a favore del Comitato della Croce Rossa di Messina, che provvede a distribuirli nel corso della settimana con le attività delle Unità di Strada (UDS) e periodicamente alle famiglie e agli anziani che si trovano in particolari situazioni di indigenza. Con tutte le conseguenze che questa situazione può comportare per gli interessati”, conclude la nota. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Aiutiamo insieme”, il via alla campagna per la raccolta alimentare a sostegno del Policlinico

MessinaToday è in caricamento