rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Cronaca Barcellona Pozzo di Gotto

Anniversario Alfano, Musumeci: "Fare memoria con impegno quotidiano nel cercare la verità"

Il presidente della Regione ha dedicato un pensiero in occasione del 29esimo anniversario dalla morte: “Un giornalista tenace e scomodo, un uomo coraggioso"

Era la notte dell’8 gennaio 1993 quando Beppe Alfano, insegnante e giornalista de "La Sicilia" fu colpito da tre proiettili calibro 22 mentre era fermo alla guida della sua Renault 9 amaranto in via Marconi a Barcellona Pozzo di Gotto. 

Il processo che ne scaturì con la condanna del boss Giuseppe Gullotti all’ergastolo per aver organizzato l’omicidio, ha lasciato ancora aperti tanti interrogativi.

Il presidente della Regione Siciliana, Nello Musumeci, ha dedicato un pensiero in occasione del 29esimo anniversario dalla morte: “Beppe Alfano era un giornalista tenace e scomodo, un uomo coraggioso alla continua ricerca della verità. Ecco perché fa male ancora di più constatare, a ormai 29 anni dal suo omicidio, che di quella esecuzione in piena regola conosciamo i bracci armati ma non i mandanti. Il modo migliore per alimentare la memoria di Beppe Alfano è non rassegnarsi, ma rinnovare l’impegno quotidiano nella ricerca della verità e nella convinta lotta contro ogni tipo di malaffare”.

Anche l’amministrazione comunale di Barcellona ha organizzato una breve cerimonia commemorativa. Alle ore 11 il ritrovo in via Marconi presso la stele dedicata al giornalista ucciso, con la deposizione di una corona, il saluto ed un momento di preghiera.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anniversario Alfano, Musumeci: "Fare memoria con impegno quotidiano nel cercare la verità"

MessinaToday è in caricamento