menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Spari a una autovettura a Mili San Marco, condanna a 4 anni e mezzo per un giovane messinese

Il 24enne ritenuto responsabile del danneggiamento della Smart parcheggiata in una piazzola. Stralciata la posizione del congiunto che lo avrebbe aiutato ad occultare il fucile a casa dei nonni

Quatto anni e sei mesi di reclusione per Manlio Lo Piano, 24 anni, ritenuto responsabile del danneggiamento dell'auto parcheggiata in una piazzola di Mili San Marco. Il proprietario si è costituito parte civile assistito dagli avvocati Nino Cacia e Gabriele Lombardo.

Lo ha deciso il Gup Eugenio Fiorentino all'udienza che si è svolta ieri. Per Lo Piano, difeso dall'avvocato Alessandro Trovato e attualmente detenuto al carcere di Termini Imerese, il pm aveva chiesto sei anni di reclusione.

I fatti risalgono al 21 aprile dello scorso anno quando a Mili San Marco, furono esplosi colpi d’arma da fuoco all’indirizzo di una smart. Il giovane fu arrestato dalla polizia dopo due giorni di indagini. All'origine del gesto, motivi passionali. L'auto era infatti del fidanzato della sua ex.

Stralciata invece la posizione di Marcello Lo Piano che lo avrebbe aiutato ad occultare il fucile usato per sparare sull'autovettura a casa dei nonni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MessinaToday è in caricamento