rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Cronaca Cesarò

Percepivano reddito di cittadinanza e contributi comunitari ma non gli spettavano, dovranno restituire 72mila euro

I carabinieri della Compagnia di Santo Stefano di Camastra a Cesarò hanno deferito tre persone dopo accurate indagini

I carabinieri di Cesarò hanno denunciato tre persone per indebita percezione di erogazioni pubbliche. Nei giorni scorsi, i militari della Compagnia di Santo Stefano di Camastra, al comando del Capitano Adolfo Donatiello, hanno deferito, in stato di libertà, dopo indagini, un uomo che, per ottenere indebitamente l’erogazione del reddito di cittadinanza, aveva redatto l’istanza di richiesta omettendo di dichiarare di essere sottoposto ad un provvedimento ostativo a suo carico.

Nel corso delle attività investigative i carabinieri hanno proceduto nei confronti di due persone che sfruttando una Società agricola fittizia, inducevano in errore l’Inps e l’organo erogatore Agea in modo da ottenere indebitamente l’erogazione di contributi comunitari europei. Al termine delle indagini i tre che hanno percepito indebitamente una somma complessiva di 72.500 euro, sono stati deferiti, in stato di libertà, alla competente Autorità Giudiziaria per indebita percezione di erogazioni pubbliche. 
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Percepivano reddito di cittadinanza e contributi comunitari ma non gli spettavano, dovranno restituire 72mila euro

MessinaToday è in caricamento