Clonano una carta di credito per ricaricarsi i telefonini: denunciati

Un 35enne residente in provincia di Messina e un 46enne residente in provincia di Foggia, sono stati denunciati dai carabinieri della Stazione di Bobbio. Dovranno rispondere di utilizzo indebito, falsificazione e alterazione

Due persone, un 35enne residente in provincia di Messina e un 46enne residente in provincia di Foggia, sono stati denunciati dai carabinieri della Stazione di Bobbio, in provincia di Piacenza, per aver clonato una carta di credito per ricaricarsi i cellulari.

Truffa informatica, banca e correntista messinese sotto attacco: occhio agli sms

Ad accorgersi del raggiro, è stata la vittima: una piacentina di 42 anni, residente in città, che dopo aver ricevuto alcuni messaggi sul suo telefono e dopo aver controllato l'estratto conto della sua carta di credito ha notato alcuni strani movimenti. Così, ad agosto, si è rivolta ai carabinieri di Bobbio per denunciare l'accaduto. Avviati i necessari accertamenti, i militari sono riusciti ad identificare i due malviventi e a denunciarli per utilizzo indebito, falsificazione e alterazione di carte di credito.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E’ morto il “principe” avvocato Francesco Marullo di Condojanni

  • Atm, dipendenti in malattia pedinati da un detective privato

  • È morto Dino Privitera, il mondo della cultura e dello spettacolo in lutto

  • Tensione alla Mazzini Gallo, genitori si fiondano dalla dirigente pretendendo il certificato medico di un bimbo

  • Trovato morto il sub disperso a Maregrosso, il cadavere recuperato dalla Capitaneria di Porto

  • Famiglia in isolamento da settimane per il padre positivo al Covid: "Lasceremo casa se i ritardi proseguiranno"

Torna su
MessinaToday è in caricamento