Cronaca

Coronavirus, il bollettino: in calo contagi, decessi e ricoveri in Sicilia

Nel Messinese zero vittime, sono ventisei i nuovi positivi al Covid-19. Le raccomandazioni del comitato tecnico scientifico su Astrazeneca solo agli over60

Si inizia a intravedere la luce in fondo al tunnel anche in Sicilia. Per il secondo giorno di fila i nuovi contagi restano sotto quota 300, 273 per la precisione. I tamponi fatti sono stati 13.367, e il tasso di positività resta fermo come ieri al 2%. Come due giorni fa l'Isola è la Regione con più contagi giornalieri, ma con numeri così bassi si può annoverare a semplice statistica. Le curve sono tutte in discesa. A cominciare da quella delle vittime: 4 nelle ultime 24 ore. Torna in discesa anche il numero di persone in ospedale causa Covid: i ricoveri ordinari sono 337 con il saldo che segna -25 rispetto a ieri, stabili le terapie intensive (38) con tre nuovi ingressi. I guariti sono 766 e dunque gli attuali positivi scendono sotto quota 7 mila (6.864), di cui 6.489 curati in casa. 

Solo 37 i nuovi contagi in provincia di Palermo, ma nessuna provincia supera i 100 casi: Catania (68), Messina (26), Siracusa (6), Trapani (4), Ragusa (73), Agrigento (10), Caltanissetta (7) ed Enna (42). Zero i decessi nel Messinese. 

Caso AstraZeneca, la decisione del Cts

Il vaccino di AstraZeneca è fortemente raccomandato per gli over 60 mentre chi ha meno di sessant'anni e ha già fatto una dose del siero a vettore virale farà la seconda con Pfizer o Moderna. E' questa l'indicazione contenuta nel parere del Comitato tecnico scientifico che rimanda ogni decisione alle autorità competenti. Pertanto secondo quanto spiegato dal Coordinatore del Cts Locatelli le prime dosi di vaccino AstraZeneca saranno riservate agli over 60, mentre la seconda dose per i minori di 60 anni dovrà essere somministrato un vaccino a mRna "considerata la disponibilità di piattaforme vaccinali alternative e seguendo il principio di massima cautela". 

Come spiegato dal ministro della Salute Speranza e dal Commissario Figliuolo le raccomandazioni del Cts saranno tradotte in un "perentorio" stop all'uso del vaccino di Astrazeneca per i minori di 60 anni. In sintesi:

Astrazeneca sarà utilizzato solo per over 60 (mancano 3 milioni di somministrazioni secondo il commissario Figliuolo)
Verrà proseguita con una "vaccinazione eterologa" il richiamo per gli under60 che hanno fatto la prima dose con Astrazeneca, ovvero verranno utilizzati i vaccini a mRna (Pfizer e Moderna)
Il Covid in Italia
Il nuovo bollettino Coronavirus del Ministero della Salute di oggi venerdì 11 giugno 2021 registra 1.901 nuovi casi di Coronavirus dall'analisi di 217.610 tamponi. Sono 69 le vittime registrate nelle ultime 24 ore. Scendono a 597 i pazienti ricoverati in terapia intensiva per il Covid (-29) con 21 nuovi ingressi mentre i ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 3.876, in calo di 277 unità rispetto a ieri. In isolamento domiciliare ci sono 160.766 persone (-3.764).

La nuova ordinanza che il ministro della Salute Roberto Speranza firmerà oggi porta da lunedì 14 giugno in in zona bianca anche Lombardia, Lazio, Piemonte, Puglia, Emilia-Romagna e Provincia di Trento: dalla prossima settimana il 50% degli italiani non avranno più il coprifuoco e potranno tornare a vivere con minori limitazioni. Poi tutta l'Italia dovrebbe quindi trovarsi in zona bianca a partire da luglio. Qui spiegato in breve cosa cambia con il passaggio in zona bianca. 

I numeri del bollettino

Nuovi casi: 1.901, ieri 2079 
Casi testati: 54919, ieri 56945 
Tamponi (diagnostici e di controllo): 217.610, ieri 205.335  
molecolari: 97557 di cui 1773 positivi pari al 1.81%, ieri 1.83%
rapidi: 102838 di cui 119 positivi 
Attualmente positivi: 165.239, ieri 169.309 
Ricoverati: 3.876, ieri 4.153 
Ricoverati in Terapia Intensiva: 597, 21 nuovi ingressi, ieri 626 e 30 nuovi ingressi 
Deceduti dopo un tampone postivo: 126.924, ieri 126.855 
Totale casi positivi dall'inizio della pandemia: 4.241.760, ieri 4.239.868 
Totale Dimessi/Guariti: 3.949.597, ieri 3.943.704 
Vaccinati: 13.654.623 persone pari al 25.1% della popolazione con più di 12 anni, 40.504.155 le dosi somministrate ovvero l'89.4% delle 30.628.552 dosi consegnate da Pfizer, delle 4.096.657 consegnate da Moderna e dei 8.993.380 vaccini AstraZeneca e 1.559.700 le monodosi Janssen prodotti da Johnson & Johnson. Sul sito del Governo il report aggiornato dei vaccini. Ieri somministrate 579mila dosi 

Chi è stato vaccinato

La campagna vaccinale ha coinvolto ad oggi 11 giugno 2021: l'83% degli over 80, il 39% dei settantenni, e il 31% dei sessantenni, il 22% dei cinquantenni, il 14% dei quarantenni, il 12% dei trentenni e il 10% dei ventenni e l'1% degli adolescenti completamente vaccinati con una doppia dose o con una dose unica di JJ. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, il bollettino: in calo contagi, decessi e ricoveri in Sicilia

MessinaToday è in caricamento