menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, in Sicilia l'Rt allo 0,99%: a Messina 30 nuovi contagi e nessun decesso

Oltre 27 mila tamponi processati e tasso di positività del 3,2%. Situazione negli ospedali: per il terzo giorno di fila non si assiste a un aumento dei ricoveri. Si registrano altri 892 nuovi positivi e 22 vittime

Nuovi contagi Covid alti, ma stabili rispetto a ieri, in Sicilia. Dove però il numero dei ricoveri continua a scendere ormai da tre giorni. Secondo il bollettino del ministero della Salute diramato oggi sono 892 i casi individuati nelle ultime 24 ore (ieri erano stati 895) su 27.829 tamponi processati. Il tasso di positività, per via del numero maggiore di test effettuati, scende al 3,2% (ieri era al 3,5). Quasi la metà rispetto alla media nazionale. Ci sono purtroppo altre 22 vittime.

In ospedale ci sono invece 799 persone ricoverate in ospedale (-14), alle quali vanno aggiunte le 121 in terapia intensiva (+3). Sono otto i nuovi ingressi in area critica. I guariti invece sono 461, dunque meno dei nuovi contagiati. Ciò fa salire gli attuali positivi a quota 16.403 (+409), di questi 15.483 sono in isolamento domiciliare. Stabile al 5,6% la percentuale delle persone in ospedale sul totale dei positivi, in media con la percentuale nazionale. L'Rt sull'Isola è allo 0.99.

La mappa dei contagi per provincia: Palermo 346, Catania 201, Messina (30), Siracusa (40), Trapani (47), Ragusa (56), Caltanissetta (61), Agrigento (91), Enna (20).

La situazione nel resto d'Italia

In Italia si registrano 23.987 contagi su 354 mila tamponi processati nelle ultime 24 ore (tasso del 6,7%). Son 457 i decessi registrati mentre negli ospedali si trovano 3.628 i pazienti ricoverati in terapia intensiva, 8 più di ieri nel saldo giornaliero tra entrate e uscite, 288 gli ingressi giornalieri in rianimazione. Nei reparti ordinari sono invece ricoverate 28.472 persone, in aumento di 48 unità rispetto a ieri. Le regioni che registrano i maggiori incrementi giornalieri sono la Lombardia (5.077 casi), Emilia Romagna (2.391) e Puglia (2.162). Il premier Draghi oggi ha presentato il nuovo decreto (qui tutti i dettagli): come da richiesta del Cts la zona gialla dovrebbe restare sospesa fino al 30 aprile, mentre concessa la riapertura delle scuole - fino alla prima media- anche in zona rossa.

Coronavirus, il bollettino di oggi venerdì 26 marzo

  • Nuovi casi: 23.987
  • Casi testati: -
  • Tamponi (diagnostici e di controllo): 354.982
  • molecolari: --
  • rapidi: --
  • Attualmente positivi: 566.711
  • Ricoverati: 28.472
  • Ricoverati in Terapia Intensiva: 3.628, 288 nuovi
  • Totale casi positivi dall'inizio della pandemia: 3.488.619
  • Deceduti dopo Covid test positivo: 107.256
  • Totale Dimessi/Guariti: 2.814.652
  • Vaccinati: 2.787.749 (8.765.085 dosi somministrate*)

*Si tratta del 88.4% delle 6.610.500 dosi consegnate da Pfizer e delle 826.600 consegnate da Moderna al 16 marzo. La campagna vaccinale dedicata agli over 80 non in Rsa ha coinvolto oltre 2.456.571 i "nonni" che hanno avuto almeno una dose del vaccino Pfizer/Moderna. Con i 2.474.000 vaccini AstraZeneca destinati alla fase 3 sono stati coinvolti 206mila uomini delle forze armate e 789mila docenti e non docenti del personale scolastico. Sul sito del Governo il report aggiornato dei vaccini. Ieri somministrate 243.166mila dosi (di cui 77mila seconde dosi) rispetto alle 300 mila auspicate.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Parità di genere, musica e confronto in diretta streaming

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MessinaToday è in caricamento