Coronavirus, solo due nuovi casi su oltre 2000 tamponi

I dati del bollettino della protezione civile aggiornati al 16 giugno. Nessun nuovo decesso nelle ultime 24 ore, mentre sono 806 gli attualmente positivi. Negli ospedali ancora ricoverati 32 pazienti

Foto: Ansa

Lieve crescita dei contagi da coronavirus in Sicilia. Secondo il bollettino della protezione civile del 16 giugno, sono due i nuovi casi riscontrati dopo l'analisi di 2187 tamponi. Dal monitoraggio tra le nove province dell'Isola, attualmente risultano positivi 806 persone. Trentadue sono ricoverati con sintomi, 4 in terapia intensiva e 770 in isolamento domiciliare. Nelle ultime 24 ore sono stati processati 2.187 tamponi e non si registrano nuovi decessi. Il totale dei contagiati dall'inizio della pandemia nell'Isola è di 3.460 persone.

La situazione in Italia

Il numero totale di attualmente positivi è di 24.569, con una decrescita di 1.340 assistiti rispetto a ieri. Tra gli attualmente positivi, 177 sono in cura presso le terapie intensive, con una decrescita di 30 pazienti rispetto a ieri. 3.301 persone sono ricoverate con sintomi, con un decremento di 188 pazienti rispetto a ieri. 21.091 persone, pari all’86% degli attualmente positivi, sono in isolamento senza sintomi o con sintomi lievi.

Al "Cutroni Zodda" l'ambulantorio follow-up per i pazienti post Covid-19

Nel reparto di Malattie Infettive dell'ospedale "Cutroni Zodda". di Barcellona Pozzo di Gotto., è stato attivato un ambulatorio per pazienti post infezione Covid 19, al fine di monitorare quei pazienti che rischiano di sviluppare le patologie croniche dovute alle possibile e frequenti complicanze post guarigione.

"Abbiamo costituito un percorso - dice il direttore generale Paolo La Paglia - di visite coordinate dai medici infettivologi che, in sinergia con altri specialisti dell’ospedale, si prendono cura del paziente anche dopo il ricovero per Covid-19; l’obiettivo è verificarne le condizioni cliniche generali, con particolare attenzione allo stato nutrizionale e ad eventuali deficit del sistema nervoso periferico e centrale, patologie dell'apparato renale, del cuore, e dell'apparato respiratorio. a seguito della risposta immunitaria infiammatoria che può diventare sistemica e interessare molti organi del corpo".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le visite saranno programmate distanziate di circa 30 minuti, e i pazienti dovranno essere forniti di impegnativa per la visita. Qualora sia necessaria ulteriore visita o esame TC gli appuntamenti verranno concordati con la radiologia dell’ospedale di Barcellona, al fine di evitare disagi agli utenti e consentire confronto immediato degli specialisti. Per le prenotazioni è possibile chiamare il numero di telefono 090 9751572/9751569  dalle ore 9,00 alle ore 12,00 di tutti i giorni feriali.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Brigata Aosta nello sconforto per la morte del militare, indagini a tutto campo a Capo d'Orlando

  • Tragedia sfiorata in via Jaci, soccorso un uomo che ha tentato il suicidio

  • Coronavirus, salgono ancora i nuovi casi in Sicilia: otto a Messina

  • Omicidio o suicidio a Capo d'Orlando? Muore 48enne messinese con un coltello in corpo: vana la corsa in ospedale

  • Nuovo ricovero per coronavirus al Policlinico, una cinquantenne in arrivo da Patti: due impiegati in isolamento

  • Roccalumera piange Angelica, sconfitta dal tumore a soli 18 anni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MessinaToday è in caricamento