Coronavirus, soppresso l'Intercity diretto in Sicilia: verso la cancellazione totale

Il Roma-Sicilia si è fermato a Villa San Giovanni, il ministero ai Trasporti sta valutando lo stop definitivo degli arrivi via treno. La Uiltrasporti: "Una bomba sanitaria"

Intercity soppresso

Si va verso la soppressione totale dei treni in arrivo in Sicilia. L'Intercity  Roma - Sicilia n. 723 di oggi è stato limitato a Villa San Giovanni e non ha traghettato per la Sicilia. Anche il ritorno IC n728 di domani è soppresso. Il ministero dei Trasporti starebbe valutando il totale stop con fermo sulla sponda calabra dei convogli.

“Avevamo detto come Uiltrasporti che quel treno nonostante le disposizioni  rappresentava una bomba sanitaria per le troppe fermate intermedie che rendevano impossibile adeguati controlli - afferma Michele Barresi - se il ministero agirà come sembra cancellando anche temporaneamente il servizio avremo ristretto i fronti da controllare in questa emergenza e tutelato i lavoratori ancora troppo esposti“. Ieri pomeriggio i controlli alla Stazione Centrale dove alle verifiche era presente anche il sindaco Cateno De Luca. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Coronavirus, controlli alla Stazione Centrale ferroviaria 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, il sindaco Formica: "Se bloccheranno i milazzesi a Messina verrò io a prenderli"

  • Coronavirus, il figlio di una anziana della casa di riposo Come d'incanto: “Mia madre sta morendo, mandate rinforzi agli infermieri”

  • In Sicilia la più bassa percentuale di contagi Covid, Ruggeri: “Il 25 aprile potrebbe essere la nostra nuova liberazione”

  • In cucina col mitico Priolo, inventore della brioches con due palle: ecco la ricetta passo dopo passo

  • Follia a Bordonaro, minaccia la moglie con un martello e poi distrugge i mobili

  • Furto nella notte nella sede Benefit, una volontaria: “Siamo disperati ma continueremo a garantire la spesa ai bisognosi”

Torna su
MessinaToday è in caricamento