Cronaca Lipari

E' infartuato ma l'elisoccorso non può arrivare, Leanza: "Alle Eolie è vietato ammalarsi"

Il parlamentare regionale del Partito Democratico chiede risposte all'assessore sulle criticità e i livelli essenziali di assistenza alle Eolie dopo il caso a Salina

“Alle isole Eolie è vietato ammalarsi. L’unico presidio ospedaliero a Lipari soffre delle carenze di organico, le isole più piccole dispongono solo di un presidio di guardia medica con medico reperibile dopo un certo orario, se le condizioni meteo sono avverse l’elisocorso non può arrivare ed i casi più gravi non hanno possibilità di essere trattati. Una situazione inaccettabile che declassa gli abitanti dell’arcipelago a cittadini di serie B a cui non viene garantito il diritto alla salute”.

Lo dice Calogero Leanza parlamentare regionale del Partito Democratico. 

“Pochi giorni fa c’è voluta la guardia costiera, in sostituzione dell’elisoccorso, impossibilitato a raggiungere l’isola a causa delle avverse condizioni meteo, - continua  - per salvare un infartuato residente a Salina. Stavolta fortunatamente  la vicenda si è conclusa positivamente, ma  resta lungo l’elenco dei soccorsi arrivati in ritardo. E’ indispensabile prevedere la possibilità di presidi sanitari dislocati in grado di trattare le emergenze stabilizzando i pazienti nell’attesa del trasporto all’ospedale tenendo conto delle difficoltà e dei tempi necessari per l’arrivo in ospedale e soprattutto dell’aumento della popolazione nel periodo estivo. Ho già chiesto un’audizione sul tema. L’assessore risponda - conclude Leanza - e chiarisca  con urgenza come vuole intervenire per superare le criticità e garantire i livelli essenziali di assistenza”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E' infartuato ma l'elisoccorso non può arrivare, Leanza: "Alle Eolie è vietato ammalarsi"
MessinaToday è in caricamento