rotate-mobile
Domenica, 14 Agosto 2022
Cronaca Patti

"Lesioni colpose a un neonato", ginecologo a processo

Il rinvio a giudizio arriva dopo gli accertamenti dei consulenti che hanno evidenziato come il bambino avrebbe potuto evitare danni cerebrali se si fosse anticipata la nascita. Ma per la difesa era già troppo tardi

E’ accusato di aver procurato lesioni colpose in danno di un neonato, figlio di una giovane coppia di Rocca di Caprileone. Con questa accusa dovrà comparire al tribunale di Patti il 24 novembre, un ginecologo dell’ospedale Barone Romeo di Patti.

Il rinvio a giudizio per fatti che risalgono all'agosto del 2021 è stato disposto dal sostituto procuratore Alice Parialò e arriva dopo gli accertamenti dei consulenti che hanno evidenziato come il bambino avrebbe potuto evitare danni cerebrali se si fosse anticipata la nascita.

L’intervento del ginecologo però - secondo la tesi difensiva dell’avvocato Carmelo Occhiuto – è stato successivo al ricovero, in una fase in cui non erano state segnalate patologie pregresse della donna. A quel punto non poteva fase nulla se non accelerare e sperare in un miracolo. “Se i danni si sarebbero potuto evitare? Probabilmente, se avessero comunicato per tempo le ulteriori patologie ma di certo non si possono imputare responsabilità a chi è intervenuto nell’ultima fase”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Lesioni colpose a un neonato", ginecologo a processo

MessinaToday è in caricamento