rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Cronaca Capo d'Orlando

Montagne di hashish spiaggiato da San Leone a Capo d'Orlando, l'ipotesi: è caduto da un peschereccio

Il primo rinvenimento, per circa 30 chili di "roba", è stato fatto nell'agrigentino. Altri pacchi sono stati ritrovati a Castelvetrano e Marsala

Prima a San Leone, poi a Castelvetrano, a Marsala e adesso Capo d'Orlando. Non ci sono più dubbi sul fatto che quei pacchi contenenti hashish, siano caduti in mare aperto, magari a causa del maltempo che ha imperversato pochi giorni prima del ritrovamento di San Leone. Non è escluso neanche che l'equipaggio di qualche peschereccio, temendo controlli, se ne sia sbarazzato, gettando tutto in mare anche se questa ipotesi sembra essere meno probabile visto il "carico" e il denaro "bruciato".

Altri trenta chili di hashish nel trapanese, si allarga l'inchiesta

La polizia di Stato ha trovato sulla spiaggia di Capo d'Orlando, nel Messinese, 600 panetti di hashish del peso di 37 chili e 900 grammi. In pochi giorni sono stati trovati "spiaggiati" qualcosa come 128 chili di hashish. Anche ieri i carabinieri di Marsala hanno trovato sulla battigia in località Sbocco un pacco che conteneva 30 chili di hashish. Il due gennaio un pacco con 30 chili di hashish è stato trovato dai carabinieri, a Belìce di mare, frazione balneare di Castelvetrano. Il giorno prima era accaduto, invece, ad Agrigento dove i poliziotti della sezione Volanti della Questura hanno rinvenuto e sequestrato 30 chili di hashish nei pressi dell'ex eliporto a San Leone. Le confezioni di hashish trovate sono simili.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Montagne di hashish spiaggiato da San Leone a Capo d'Orlando, l'ipotesi: è caduto da un peschereccio

MessinaToday è in caricamento