Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

Auto e motocicli bruciati a Parnaso, arrestato un ex carabiniere: voleva intimidire chi indagava su di lui

Le accuse a un 52enne finito a Gazzi stamattina dopo mesi di indagini. L'uomo era stato congedato dall’Arma per gravi motivi disciplinari

Incendio aggravato di quattro motocicli e un’autovettura. E' l'accusa nei confronti di un ex carabiniere di 52 anni arrestato stamattina dai militari del comando Provinciale. L'uomo si trova ora al carcere di Gazzi in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal Gip su richiesta della Procura.

I fatti risalgono alla notte del 22 agosto 2019, all’interno di un’autorimessa di pertinenza di una palazzina del complesso residenziale “Parnaso” in via Panoramica dello Stretto. L’uomo, ex militare dei Carabinieri, congedato dall’Arma per gravi motivi disciplinari, è gravemente indiziato di avere commesso l’azione criminosa con il fine di danneggiare il ciclomotore di proprietà di un Ufficiale dell’Arma, all’epoca residente nel complesso residenziale, che aveva condotto un’indagine nei suoi confronti, delegata dalla Procura della Repubblica di Barcellona. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Auto e motocicli bruciati a Parnaso, arrestato un ex carabiniere: voleva intimidire chi indagava su di lui

MessinaToday è in caricamento