Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca

Stretto di Messina come una discarica: record mondiale di rifiuti sui fondali

Secondo uno studio internazionale la densità supera il milione di oggetti per chilometro quadrato

Lo Stretto di Messina vanta un record tutt'altro che nobile. E' il tratto di mare con il maggior numero di rifiuti sui fondali a livello mondiale. A svelarlo è uno studio pubblicato sulla rivista Environmental Research Letters da un gruppo internazionale di ricerca coordinato dall'Università di Barcellona. Secondo gli esperti, in alcuni punti la densità supera il milione di oggetti per chilometro quadrato. Lo indica uno studio pubblicato sulla rivista Environmental Research Letters da un gruppo internazionale di ricerca coordinato dall'Università di Barcellona, in Spagna.

A curare l'analisi, il Joint Research Centre (Jrc) della Commissione europea con il coinvolgimento di diversi enti italiani, come l'Istituto Superiore per la Protezione e Ricerca Ambientale (Ispra), la Stazione Zoologica Anton Dohrn, l'Università di Cagliari e l'Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale (Ogs). Lo studio indica come i rifiuti stiano aumentando nei fondali marini di tutto il mondo: in alcuni casi la loro densità sarebbe addirittura paragonabile a quella delle grandi discariche presenti sulla terra ferma. Secondo gli esperti questo trend è destinato a continuare, tanto che entro i prossimi 30 anni il volume dei rifiuti marini potrà superare i tre miliardi di tonnellate.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stretto di Messina come una discarica: record mondiale di rifiuti sui fondali

MessinaToday è in caricamento