rotate-mobile
Domenica, 14 Agosto 2022
Cronaca

A rischio stop i cantieri sull'autostrada Messina-Catania: "Operai non pagati, pronti a bloccare tutto"

La ditta Tosa Appalti minaccia di fermare gli interventi nei pressi di Roccalumera. In ballo centinaia di posti di lavoro. Si temono pesanti ricadute sulla viabilità. Falcone: "Comprendiamo preoccupazioni impresa, entro la prossima settimana i primi pagamenti"

Rischiano di fermarsi i cantieri per la riqualificazione dell'autostrada Messina-Catania. Gli operai della ditta Tosa Appalti, aggiudicataria della gara per rifare l'asfalto in diversi tratti dell'arteria, non ricevono da tempo lo stipendio, così come denunciato dalla stessa azienda catanese. Da qui la minaccia di bloccare i lavori all'altezza di Roccalumera dove attualmente si viaggia su un'unica corsia con pesanti ripercussioni sulla viabilità in caso di incidenti

Alla base la mancanta concessione dei fondi che la Regione deve versare nelle case del Consorzio Autostrade Siciliane. "A rischio ci sono centinaia di posti di lavoro - spiega in un comunicato Tosa Appalti - l’impresa infatti è ormai impossibilitata a pagare gli stipendi agli operai e le fatture ai numerosi fornitori. I lavoratori sono pronti ad incrociare le braccia. Lo stop ai lavori, che avverrà all’inizio della prossima settimana se non dovessero giungere notizie certe dalla Regione, avrà inevitabilmente conseguenze sul traffico veicolare, particolarmente sostenuto in questo periodo estivo".

Oltre al problema occupazionale, c'è quello legato alla viabilità più volte in tilt lungo i tratti dove attualmente insistono i lavori. Il blocco dei cantieri potrebbe chiaramente aumentare i disagi.

Sulla questione, arrivano le rassicurazioni dalla Regione. «Comprendiamo appieno le preoccupazioni manifestate pubblicamente dall’impresa Tosa appalti, impegnata negli strategici cantieri, attesi da anni, di ripavimentazione di ben 100 chilometri di percorso autostradale sull’A18 Messina-Catania - dichiara con una nota l'assessore Marco Falcone - Legittimamente, l’impresa reclama dalla Regione quanto dovuto. Purtroppo, alcune lungaggini riguardanti la contabilità regionale hanno portato al prolungarsi oltre misura dell’attesa. Stiamo lavorando affinché entro la prossima settimana le prime erogazioni in favore del Consorzio autostrade siciliane, che a sua volta potrà onorare i propri impegni con l’azienda, possano essere compiute». 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A rischio stop i cantieri sull'autostrada Messina-Catania: "Operai non pagati, pronti a bloccare tutto"

MessinaToday è in caricamento