rotate-mobile
Martedì, 27 Settembre 2022
Cronaca

Stop ai lavori in autostrada, gli operai: "Chiediamo scusa agli automobilisti ma non ci pagano"

Si ferma il cantiere di Roccalumera per l’ammodernamento della A18 Catania-Messina. La Tosa Appalti attende da mesi dal Consorzio per le Autostrade Siciliane  il pagamento di diversi stati d’avanzamento lavori. Preoccupazione per le ripercussioni sul traffico

Non sono bastate le rassicurazioni dell'assessore regionale alle Infrastrutture Marco Falcone. Hanno incrociato le braccia e manifestato il loro disappunto, i lavoratori dei cantieri per l’ammodernamento della A18 Catania-Messina. La ditta che si è aggiudicata l’appalto,  la Tosa Appalti, e che attende da mesi dal Consorzio per le Autostrade Siciliane  il pagamento di diversi stati d’avanzamento lavori, ha comunicato loro che non potrà più far fronte ad anticipi di cassa per  pagare stipendi e fornitori.

Da qui la decisione degli operai fermarsi e di stazionare con i loro mezzi, in segno di protesta, nel cantiere di Roccalumera dove attualmente si viaggia su una sola corsia in entrambi i sensi di marcia. A rischio ci sono centinaia di posti di lavoro, l’impresa, che nonostante i ritardi da parte del Consorzio ha sempre garantito la prosecuzione dell’intervento, così non riesce più ad andare avanti.

I lavoratori si scusano con gli automobilisti per le ripercussioni che lo stop al cantiere inevitabilmente avrà sul traffico veicolare, già particolarmente sostenuto in questo periodo estivo.

La decisione era stata annunciata nei giorni scorsi ed è stata messa in atto questa mattina.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stop ai lavori in autostrada, gli operai: "Chiediamo scusa agli automobilisti ma non ci pagano"

MessinaToday è in caricamento