rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
Cronaca Taormina

Ospedale Taormina, Alagna: "Nessun deposito al posto di terapia sub intensiva"

Il commissario dell'Asp declina ogni responsabilità dell’azienda. "I ritardi per l’installazione dei 4 posti di sub intensiva Antalgica da attribuire esclusivamente alla ditta incaricata dei lavori e al soggetto attuatore che hanno ritardato i collaudi nonostante numerosi solleciti”

“In merito ai lavori previsti per realizzare  4 posti di  terapia sub intensiva ex Terapia Antalgica all’ospedale San Vincenzo di Taormina, è bene precisare che, diversamente da quanto esposto  incautamente da un esponente politico, i locali non sono diventati un deposito di macchinari e non c’è stato alcuno spreco di soldi. Inoltre, la responsabilità dei ritardi per l’installazione dei 4 posti di sub intensiva Antalgica non può essere in alcun modo addebitabile all’Asp, ma è esclusivamente della ditta incaricata dei lavori e del soggetto attuatore che hanno ritardato i collaudi nonostante numerosi solleciti”.

A specificarlo in una nota Bernando Alagna commissario straordinario dell’Asp di Messina in merito a quanto detto da un deputato regionale e riportato da qualche organo di stampa.

“Già in una nota datata 31 marzo 2021, - prosegue Alagna - e relativa proprio ai lavori per la sub intensiva, rimasta tuttavia ad oggi senza riscontri e che fotografa la situazione attuale, il direttore di Presidio Paolo Cardia comunicava alla ditta e al soggetto attuatore che ancora all’azienda non risultavano perfezionati gli adempimenti relativi alla installazione ed al collegamento dei contenitori al servizio dell' UTA dei posti letto di Terapia Sub Intensiva, nonché ulteriori lavori di piccola entità comunque indispensabili per la funzionalità dell'opera. Inoltre la maggior parte delle attrezzature doveva essere testata e collaudata.

Contestualmente, inoltre in contrasto con quanto stabilito nei verbali 28 marzo e del 20 aprile 2022, a tutt'oggi non risultano consegnati alla U.O.C. Tecnico di questa Azienda gli elaborati progettuali
relativi ai lavori, unitamente a tutta la documentazione di riferimento.

Alla luce di quanto emerso e tenuto conto della necessita più volte rappresentata di destinare locali e le attrezzature in oggetto all'attività assistenziale, l’Asp di Messina ha convocato i dirigenti Asp di Presidio, ditta e soggetto attuatore per un incontro che si terrà giovedì 9 marzo, alle 10, nei locali della direzione sanitaria di Taormina.

“ È assolutamente - conclude Alagna - volontà dell’Asp completare al più presto i lavori che, tuttavia hanno subito dei ritardi non per responsabilità dell’azienda”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ospedale Taormina, Alagna: "Nessun deposito al posto di terapia sub intensiva"

MessinaToday è in caricamento