Lunedì, 22 Luglio 2024

VIDEO | Palagiustizia bis e burocrazia, Mondello: "Quattordici mesi per avere i palazzi pronti all'uso"

L'assessore ai lavori pubblici spiega come avverrà l'appalto per la realizzazione delle opere di messa in funzione dell'ex sedi del Banco di Roma e della Cassa di Risparmio

Quattordici mesi e poi le ex sedi del Banco di Roma e della Cassa di Risparmio, acquistate dal Comune per la realizzazione del Palagiustizia bis, saranno consegnate al Tribunale di Messina. Sono queste le tempistiche ipotizzate dall'assessore ai lavori pubblici Salvatore Mondello. "Il Comune prenderà gli immobili già pronti e in funzione e li cederà al Tribunale", ha spiegato Mondello. Quattordici mesi durante la ditta che appalterà i lavori dovrà adibire gli edifici a uffici giudiziari. 

Palagiustizia bis, gli attori di un percorso durato 35 anni: "Ecco come cambierà il volto del Tribunale"

Ma la rivoluzione dell'edilizia giudiziaria passerà anche per la valorizzazione del polo di via Capra, attualmente dato in locazione dall'Inps al Tribunale di Messina. Quest'ultimo sta puntando anche all'acquisizione di altri due piani dell'immobile per ampliare ulteriormente i propri spazi. Nel frattempo, poi, la realizzazione degli interventi di ristrutturrazione di Palazzo Piacentini dovranno avvenire senza però sconvolgere l'attività giudiziaria ordinaria.

Potrebbero quindi essere impiegati dei "container" per cui ha già emesso una nota di protesta la Camera penale ma che, ha rassicurato il presidente della Corte d’appello facente funzioni Sebastiano Neri, saranno di ultima generazione e dotati di tutti i confort necessari per lo svolgimento del lavoro delle professionalità e verrebbero posizionati, in concomitanza dell'avvio dei lavori di adeguamento, nel cortile interno di Palazzo Piacentini. 

Video popolari

MessinaToday è in caricamento