Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca Centro / Piazza Cairoli

Ex bar Billè, le pareti laterali in vetro saranno accessibili all'ingresso: il gazebo non sarà demolito

Il tribunale amministrativo di Catania ha risposto alla richiesta dei privati dopo l'ordinanza di due mesi fa che imponeva la rimozione di alcune parti della struttura

Il gazebo dell'ex bar Billè. oggi ritrovo Miscela d'Oro, resterà così com'è. Unica modifica è che le due pareti laterali in vetro saranno rese accessibili all'ingresso. E' quanto si apprende a seguito dalla decisione del Tar di Catania, su ricorso dei privati, che non "Ha concesso la sospensiva in quanto non è configurabile alcun pregiudizio grave irreparabile dato che i provvedimenti impugnati consentono comunque la permanenza del gazebo nella struttura originaria autorizzata con nulla osta dalla soprintendenza del 27/6/2019". La struttura esterna, già prima dell'inaugurazione nel giugno scorso dello storico bar di piazza Cairoli, era stata oggetto di polemiche. Il ricorso al Tar di Catania ha avuto origine dal sopralluogo congiunto dai vigili urbani della sezione tutela del territorio, dei tecnici della Soprintendenza  e del Dipartimento Edilizia Privata che avevano rilevato difformità al progetto.

Ex bar Billè, ordinanza di rimozione 

Nell'ottobre scorso era stata emessa un’ordinanza che imponeva la rimozione di alcune parti del gazebo perché realizzate in difformità al progetto approvato. Nel merito le contestate difformità attengono alla realizzazione di pareti fisse non previste e non approvate in origine dagli organi competenti. Il manufatto secondo il progetto pare dovesse essere aperto da tre lati. Per i lati aperti dovevano essere predisposte delle vetrate di riparo amovibili. Unitamente alla totale chiusura dello spazio pubblico sono state contestate anche lievi difformità. Adesso la decisione dei giudici amministrativi. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ex bar Billè, le pareti laterali in vetro saranno accessibili all'ingresso: il gazebo non sarà demolito

MessinaToday è in caricamento