rotate-mobile
Venerdì, 27 Gennaio 2023
Cronaca

Schifani nuovo commissario straordinario per il risanamento

Il governatore rileva il prefetto Di Stani al comando della macchina amministrativa per eliminare le baraccapoli

Sarà Renato Schifani il commissario straordinario per il risanamento. Dal 1 gennaio il governatore prenderà il posto del prefetto Cosima Di Stani nominata dal governo il 10 giugno 2021. La decisione del governo contenuta nel testo del decreto Milleproroghe, bollinato dalla Ragioneria Generale dello Stato e conseguentemente pubblicato in Gazzetta Ufficiale.

Ne dà notizia la deputata di Forza Italia Matilde Siracusano. "Ringrazio il prefetto di Messina, Cosima Di Stani, per il lavoro svolto in questi mesi nella qualità di commissario, e per aver portato avanti - con sacrificio, professionalità e senso dello Stato - le opere di demolizione e di messa in sicurezza delle baracche presenti in città: realtà indegne per un Paese civile, con tetti in eternit e fogne a cielo aperto. Ma adesso è giusto che sia la politica a farsi carico di questo fardello, continuando ad ultilizzare presto e bene i 100 milioni di euro stanziati un anno e mezzo fa dal cosiddetto emendamento Carfagna.  Avere, dunque, un commissario ‘politico’, che conosce bene la realtà siciliana e che dialoga costantemente con l’esecutivo nazionale potrà essere un valore aggiunto nella messa a terra di questi fondi e nella risoluzione di tanti problemi. Un’ottima notizia per i messinesi e per tutta la Regione. Un tassello in più contro il degrado e a favore del percorso di rinascita della città dello Stretto”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Schifani nuovo commissario straordinario per il risanamento

MessinaToday è in caricamento