menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Covid, in Sicilia altre cinque “zone rosse” e scuole chiuse in 24 Comuni: quattro sono nel messinese

Si tratta di Castell'Umberto, Cesarò, San Teodoro e Sant'Alessio Siculo. Lo ha deciso il presidente della Regione in attuazione del Dpcm firmato dal premier Draghi: lo stop riguarda le realtà dove sono stati superati i 250 casi positivi su 100 mila abitanti

Cinque nuove “zone rosse” in Sicilia. Scatteranno da venerdì 12 marzo per 15 giorni. Lo prevede un'ordinanza appena firmata dal presidente della Regione Nello Musumeci. Le nuove restrizioni riguardano i Comuni di: Altavilla Milicia e San Mauro Castelverde, nel Palermitano; Montedoro, in provincia di Caltanissetta; Portopaolo di Capo Passero, nel Siracusano; Raffadali in provincia Agrigento.

Nello stesso provvedimento, in attuazione del nuovo Dpcm, viene disposta la chiusura delle scuole (da lunedì 15 a sabato 20 marzo) in 24 Comuni. In base al report dell'assessorato alla Salute, infatti, sono stati superati i 250 casi positivi al Covid su 100mila abitanti. 

Questi i Comuni interessati: Acate, in provincia di Ragusa; Alessandria della Rocca, Caltabellotta, Camastra e Raffadali, nell'Agrigentino; Altavilla Milicia, Isola delle Femmine, San Mauro Castelverde, Torretta, Villabate e Ventimiglia di Sicilia, in provincia di Palermo; Castell'Umberto, Cesarò, San Teodoro e Sant'Alessio Siculo, nel Messinese; Delia, Milena, Montedoro, Mussomeli, Riesi, Serradifalco, Vallelunga Pratameno e Villalba, in provincia di Caltanissetta; Portopalo di Capo Passero, nel Siracusano.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

I Lions siciliani donano sei cani guida ai non vedenti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MessinaToday è in caricamento