Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca

Riciclaggio, sequestri anche nel Messinese dopo l'operazione "Metameria"

Imprenditori operanti nella provincia peloritana coinvolti nelle indagini coordinate dalla Dda di Reggio Calabria. Nel mirino un patrimonio di 15 milioni di euro

Ci sono anche imprenditori della provincia di Messina, coinvolti nell'operazione "Metameria". I carabinieri del comando provinciale di Reggio Calabria, a conclusione di indagini coordinate dalla direzione distrettuale antimafia reggina, hanno dato esecuzione ad un decreto di sequestro preventivo nei confronti di cinque imprese con relativo patrimonio aziendale ammontante nel complesso a circa 15 milioni di euro.

Come riporta ReggioToday, l’ulteriore porzione dell’attività di indagine ha permesso di denunciare in stato di libertà 15 persone ritenute responsabili a vario titolo di riciclaggio ed autoriciclaggio, violazione norme sulle accise e fatturazione per operazioni inesistenti.

Le condotte in questione sono state accertate, per importi inferiori, anche in relazione ad altre imprese, per le quali il Gip non ha disposto il sequestro, avuto riguardo ai più ridotti profitti così conseguiti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riciclaggio, sequestri anche nel Messinese dopo l'operazione "Metameria"

MessinaToday è in caricamento