Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca

Raccolta differenziata, sindaco e giunta incassano i complimenti di Vincenzo Franza

L'amministratore della società economicamente più importante del capoluogo commenta l'eliminazione dell'ultimo cassonetto. Fp Cgil e Uiltrasporti sottolineano il grande lavoro dei dipendenti senza l'attribuzione di premi

A capo dell'azienda più importante del capoluogo esterna i suoi complimenti pubblici al primo cittadino e all'amministrazione comunale. Vincenzo Franza, amministratore della Caronte & Tourist, su facebook ha commentato così l'eliminazione dell'ultimo cassonetto in città per la raccolta differenziata. 

Rifiuti, eliminato l'ultimo cassonetto

"Ricordo, come fosse ieri, una conversazione con un precedente sindaco - ha scritto Franza - sulle navi avevamo iniziato da tempo la raccolta differenziata, ma una volta a terra, veniva smaltita in modo indifferenziato! Alla domanda sul perché a Messina non si attivasse la raccolta differenziata (a Salerno, città simile a messina, raccoglievano oltre il 70% di differenziata), mi spiegava il perché da noi fosse impossibile... No comment. C'è voluto un De Luca anche a Messina per realizzare "l'impossibile". Si possono non condividere i toni che usa, qualche volta i metodi, ma su risultati come questo non si discute. Complimenti al Sindaco e alla sua Giunta!". 

"L'avvio in tutte le zone della città della raccolta differenziata è di certo un risultato importante per Messina - dichiarano Francesco Fucile e Michele Barresi segretari generali di Fp Cgil e Uiltrasporti- e per questo ci sentiamo, evitando ogni polemica, di mettere al centro dell'attenzione principalmente  il grande lavoro svolto da tutti i 545 dipendenti  di Messina Servizi nessuno escluso. Ciascuno nel proprio ruolo, per le proprie competenze e professionalità,  sono i lavoratori della società partecipata i principali artefici di questo risultato che oggi giustamente si festeggia. Vogliamo al tempo stesso - concludono Fucile e Barresi - ricordare al socio unico di Messina Servizi, il sindaco Cateno De Luca, che questi lavoratori, molti dei quali oggi precari in scadenza di contratto, hanno operato in questi 3 anni di società con diligenza e abnegazione, spesso in condizioni disagiate  e senza percepire alcun premio a fronte della indiscutibile produttività di cui oggi tutti possono raccogliere i frutti mentre le roboanti promesse del Salva Messina, fatte a suon di milioni di euro dal primo cittadino sul finire dell'anno 2018  sono rimaste parole a cui ad oggi non si è voluto dare seguito nonostante le svariate richieste avanzate in questi anni dai sindacati". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raccolta differenziata, sindaco e giunta incassano i complimenti di Vincenzo Franza

MessinaToday è in caricamento