menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Zona rossa, l'ufficio per l'emergenza invia la richiesta a Palermo: "Pronto il piano per aumento dei posti letto"

Anche per l'Asp di Messina è necessario pensare regole più restrittive. Intanto si amplia la dotazione ospedaliera su tutta la provincia e si programma la vaccinazione per gli operatori delle partecipate impegnate nella gestione della pandemia

Dopo il sindaco Cateno De Luca anche l'ufficio del Commissario straordinario per l’emergenza covid nel territorio dell'Asp di Messina ha inoltrato formale richiesta al presidente della regione di istituire la zona rossa per il comune dello Stretto. "La richiesta è stata presentata ieri mattina dal Commissario ad Acta Maria Grazia Furnari. Contestualmente è stato avviato il piano integrativo di potenziamento delle rete ospedaliera Covid", scrivono. 

Posti letto 

Oltre all'aumento dei posti letto anche un nuovo piano assistenziale è stato varato all'Asp. "Al Policlinico saranno aggiunti 20 posti di degenza ordinaria e 6 di terapia intensiva.Al Cutroni Zodda di Barcellona saranno aggiunti 8 posti di degenza ordinaria. I quattro posti di terapia intensiva di Taormina sono già diventati operativi.L’Irccs Bonino Pulejo ha già approntato i 15 posti di degenza ordinaria di Villa Contino e gli 8 di terapia sub intensiva dell’ospedale Piemonte. Al presidio di Casazza dell'istituto, saranno allestiti subito 12 posti “neuro covid” che diventeranno 70 entro il primo febbraio", spiegano. "Per quanto riguarda l'Irccs Neurolesi, il polo di Casazza diventerà un polo di “decongestionamento” per gli altri ospedali. "Il percorso assistenziale continuativo sarà quindi "covid-neuro covid-post covid": i pazienti in condizioni che richiedono ancora assistenza ospedaliera, ma hanno superato la fase “critica”, saranno trasferiti a Casazza per essere accompagnati nella fase post ospedaliera verso la guarigione", sottolineano. "I covid hotel, in aggiunta ai 36 di Trappitello, ed ai 25 di Sant’Agata di Militello, prevederanno ulteriori 90 posti a Messina e 60 a Terme Vigliatore. Altri 80 posti saranno ricavati da due Rsa a Itala e Messina", si legge ancora 

Vaccini agli operatori delle partecipate 

"Per garantire sicurezza sul lavoro agli operatori delle partecipate comunali Messina Servizi bene Comune e Messina Social City, che si occuperanno del ritiro dei rifiuti speciali e dell’assistenza domiciliare, l’Asp di Messina ha previsto da domani l’avvio della campagna vaccini per i dipendenti che saranno impegnati in prima linea nel contrasto all’emergenza covid", conclude ancora l'ufficio. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

MessinaToday è in caricamento