Cucina

Ricetta del gelo di anguria: fresco, leggero e delicato

Popolare fra i palermitani e i messinesi, questo dolce al cucchiaio piaceva all'autore de “Il Gattopardo” ma anche al cugino poeta Lucio Piccolo di Calanovella. Che così descrive le sue sensazioni nel gustarlo

Un dolce al cucchiaio fresco, leggero e delicato molto popolare fra i palermitani e i messinesi che lo chiamano gelo di mellone, dal dialetto mulluni, che si usa per indicare l’anguria. Una curiosità: il gelo di anguria faceva impazzire Giuseppe Tomasi di Lampedusa, il celebre autore del Gattopardo, ma anche il cugino poeta siciliano Lucio Piccolo di Calanovella che descrive così le sensazioni che prova nel gustarlo: “A me il gelo di mellone piaceva moltissimo. Inghiottivo a cucchiaiate la tremolante gelatina di velluto e facevo indugiare la lingua, felice, su quella polpa soffice che sapeva di cielo e d’aria.” (Tratto dal libro “I Siciliani a Tavola” di Alberto Denti di Pirajno, 1970, Longanesi Editore). 

Occorrono

Un litro di succo di anguria, 100-150 g di zucchero (in base ai gusti e alla dolcezza del frutto stesso, 90 g di amido per dolci, cannella in polvere e pistacchi tritati q.b., 10 fiori di gelsomino, gocce di cioccolato

Passare l'anguria fino a estrarre un litro di succo. Filtrare e versarlo poco per volta in una pentola, mescolandolo all'amido setacciato.  Unire al composto zucchero e fiori di gelsomino, porre la pentola sul fornello a fiamma bassa e mescolare fino a quando il gelo non si sarà fatto vischioso e avrà un colorito intenso. In genere occorrono dai 10 ai 20 minuti. 
A questo punto rimuovete i fiori di gelsomino, togliere dal fuoco e fate raffreddare in un altro recipiente. Unite le gocce di cioccolato e versare in stampini. 
Fare raffreddare in frigo per il tempo necessario affinché assuma più o meno la consistenza di un budino e, infine, guarnire con una spolverata di cannella, gocce di cioccolato e granella di pistacchio.

Il gelo di anguria viene utilizzato anche come farcitura per crostate. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ricetta del gelo di anguria: fresco, leggero e delicato

MessinaToday è in caricamento