rotate-mobile
Politica

Consiglio comunale, nuovo regolamento "trasversale" in arrivo: il "fantasma" Croce

Fratelli d'Italia dopo il ritiro della delibera proposta da Cateno De Luca ha firmato un nuovo atto aperto a tutte le forze politiche. L'ex sindaco insieme al collega dell'Ars De Leo verso le dimissioni ma dopo la votazione del provvedimento. Il caso del candidato di centrodestra mai presente a Palazzo Zanca

Soltanto dopo la votazione in Consiglio comunale sul nuovo regolamento giungeranno le dimissioni da consigliere e dunque anche da presidente d'aula del deputato regionale ed ex sindaco Cateno De Luca. E' quanto si profila a Palazzo Zanca mentre ancora il nuovo testo (la delibera targata De Luca come ricordato dai consiglieri di Fratelli d'Italia Gioveni, Currò e Carbone è stata ritirata con una nuova consegnata dal partito della Meloni) non è ancora in valutazione in commissione.

Le procedure dovrebbero concludersi tra fine mese e inizio febbraio quando De Luca (presidente del Consiglio) e il collega in assemblea regionale Alessandro De Leo, eletti parlamentari nel settembre scorso, dovrebbero salutare Palazzo Zanca vista anche l'impossibilità a seguire contemporaneamente i due incarichi elettivi. Le dimissioni di De Luca e De Leo farebbero entrare in aula altri volti nuovi di Sud chiama Nord. Alle molte assenze di De Luca e De Leo si conferma consigliere totalmente "fantasma" Maurizio Croce che alle sedute d'aula non si presenta mai. Croce, eletto come miglior candidato sindaco perdente alle elezioni 2022, non ha alcuna intenzione di abbandonare formalmente il ruolo: in caso di dimissioni tornerebbe in Consiglio Alessandro Russo del Pd. 

Tornando al regolamento i consiglieri di Fratelli d'Italia Gioveni, Currò e Carbone hanno firmato una nuova proposta di regolaento del Consiglio comunale: "Avevamo preso atto e apprezzato nella seduta del 23 dicembre – proseguono Gioveni, Currò e Carbone – del ritiro dell’atto targato De Luca e della consequenziale apertura a tutti i gruppi consiliari per una nuova rimodulazione delle modifiche tenendo conto degli emendamenti preparati dagli stessi gruppi. Attraverso una interlocuzione avviata con il collega De Leo (oggi deputato regionale) – aggiungono i Consiglieri – abbiamo proposto alcune nostre modifiche sostanziali che nel merito hanno a nostro avviso migliorato il testo della precedente delibera ridando la giusta dignità al ruolo del Consiglio comunale (per esempio la possibilità di presentare emendamenti sempre e da tutti i consiglieri, l’introduzione di maggiori vincoli agli Assessori e ai CdA nei loro rapporti con l’Aula, l’obbligo di convocazione da parte del Presidente di un Consiglio Straordinario sceso da 20 a 15 giorni su richiesta di 1/5 dei Consiglieri, per non parlare della necessità di regolamentare meglio il voto di astensione vincolando in ogni caso l’approvazione di una delibera ad almeno 9 voti favorevoli in prima convocazione). Sono tutte proposte migliorative del testo, queste, che sono state condivise anche dai gruppi di maggioranza – evidenziano gli esponenti di FdI – per cui abbiamo ritenuto opportuno sottoscrivere, senza alcuna primogenitura politica, una nuova delibera contenente finalmente delle nuove norme, ivi compresa quella dell’eliminazione dei 40 minuti di permanenza in Aula per il diritto al gettone di presenza, che certamente efficienteranno i lavori consiliari. Teniamo a precisare senza mezzi termini, infine,  – concludono Gioveni, Carbone e Currò – che la sottoscrizione trasversale del nuovo Regolamento non cambierà di una sola virgola la nostra posizione di opposizione politica a questa Amministrazione, significando che non solo continueremo come abbiamo sempre fatto con un atteggiamento costruttivo e propositivo e quando occorre anche duro rispetto a fatti e atti distanti dalla nostra visione politica, ma che mai potremmo valutare in futuro un’apertura della maggioranza per ricoprire ruoli apicali all’interno dell’Aula".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consiglio comunale, nuovo regolamento "trasversale" in arrivo: il "fantasma" Croce

MessinaToday è in caricamento