rotate-mobile
Mercoledì, 6 Luglio 2022
Politica

Centro di ascolto per i consumatori, Sturniolo smentisce Tanasi del Codacons: "Non siamo stati neppure invitati"

In conferenza stampa il segretario nazionale dell'associazione consumatori aveva affermato che l'unico a rendersi disponibile era stato Federico Basile di Sicilia Vera

Il Codacons non ha chiesto a tutti i candidati a sindaco di accettare la proposta di un Centro di ascolto per i consumatori accolto dal solo Federico Basile di Sicilia Vera. Luigi Sturniolo, candidato di Messina in Comune, attacca il segretario nazionale Pietro Tanasi dopo quanto reso noto ieri durante la conferenza stampa.

Tanasi del Codacons a Messina: "Basile unico disponibile al nostro progetto"

"Posto che avremmo partecipato volentieri al confronto organizzato dal Codacons, ci duole rendere noto come a noi non sia arrivato alcun invito a prendere parte all'iniziativa, diversamente da quanto dichiarato dal segretario nazionale del coordinamento - afferma Sturniolo - oltre al danno, infatti, anche la beffa: dalla stampa (che riporta un comunicato stampa inviato dall'ufficio stampa di Basile, nemmeno dal proprio) si apprende che ha anche rivolto del lusinghe al candidato Federico Basile per essere stato l'unico ad accettare. Dall'inizio di questa campagna elettorale noi non ci siamo mai tirati indietro ai confronti. Lo stesso non può dire il candidato di Sicilia Vera, che per un motivo o per un altro si è spesso tirato indietro. Negli ultimi giorni le scorrettezze in questa corsa a Palazzo Zanca non sono mancate - conclude sui social l'ex consigliere comunale - lo dimostra l'ultima rivelazione sul "reale" Nino Germanà candidato con la lista Prima l'Italia. Questo è l'ennesimo scivolone. Che i messinesi si rendano conto di chi hanno davanti".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centro di ascolto per i consumatori, Sturniolo smentisce Tanasi del Codacons: "Non siamo stati neppure invitati"

MessinaToday è in caricamento