Giovedì, 18 Luglio 2024
Sport

Tennistavolo A1, l’Apuania Carrara vince la Supercoppa a Villa Dante 

A decidere la sfida contro la Top Spin Messina è stato l’incredibile 6-5 inflitto al quinto set da Tomislav Pucar ad uno sfortunato Marco Rech Daldosso

Uno spigolo di troppo. Epilogo sfortunato per la Top Spin Messina WatchesTogether che, davanti al caloroso pubblico di Villa Dante, è andata ad un soffio dal prolungare la sfida contro l’Apuania Carrara all’ultimo singolare. Sono stati così i toscani, passando per 5-3, a conquistare la Supercoppa maschile di tennistavolo che vedeva di fronte i vincitori dello scudetto e della Coppa Italia stagione 2021/2022. La spettacolare gara si è svolta alla presenza del vicepresidente federale Paolo Puglisi. A deciderla è stato l’incredibile 6-5 inflitto al quinto set da Tomislav Pucar a Marco Rech Daldosso, con la fantastica rimonta del bresciano che si è fermata ad un passo dal concretizzarsi interamente. Al di là del rammarico per non essere riuscita a mettere in bacheca il trofeo, la squadra del presidente Giuseppe Quartuccio e del tecnico Wang Hong Liang, assistito dal vice Marcello Puglisi e dal team manager Roberto Gullo, ha ricevuto i giusti applausi dei tifosi per la straordinaria prova collettiva. 

Si è giocato secondo la formula Swaythling (9 singolari) su due tavoli uguali, con partite in contemporanea, al meglio dei 3 sets su 5. Leonardo Mutti è stato sconfitto per 1-3 da Andrej Gacina. Partenza forte del croato (9-2) che si è aggiudicato il set per 11-6 nonostante i quattro punti consecutivi siglati dal padrone di casa. Nel secondo L. Mutti è rimasto in scia fino al 5-6, cedendo 6-11. La reazione del mantovano si è concretizzata nel terzo parziale. Falliti i due set-point sul 10-8, L. Mutti ha viceversa sventato due match-point di Gacina, prima di festeggiare il 14-12 che gli ha consentito di dimezzare lo svantaggio. Nel quarto, dimostrando di credere nella rimonta, L. Mutti è stato avanti sino al 7-5, andando in seguito sotto e ritrovando comunque la parità sull’8-8. Gacina si è però imposto al secondo match-point per 11-9. Ha cominciato bene João Monteiro stendendo 3-0 Mihai Bobocica. Assumendo il comando sul 7-6 dopo l’equilibrio iniziale, il portoghese si è preso la prima frazione per 11-7. Monteiro è stato riagganciato sull’8-8, ma con tre punti di fila ha centrato l’obiettivo anche nel secondo. Ben più tortuosa la strada nel terzo, con il giocatore della Top Spin ripreso in avvio da 5-1 a 6-6. Sciupato il match-point del 10-9 e quello dell’11-10, Monteiro ha annullato una palla set all’avversario prima di prevalere 14-12 e regalare l’1-1 alla sua squadra. 

Uno splendido Matteo Mutti ha battuto 3-1 Tomislav Pucar. Il portacolori della Top Spin è andato sul 9-7 e, dopo i due punti del croato, ha allungato verso l’11-9. La replica dell’ospite è avvenuta nel secondo parziale, chiuso 11-6. M. Mutti non si è scomposto ed è stato bravissimo a ribaltare la situazione nel terzo da 4-8, sventando anche un set-point sul 9-10, ottenendo la frazione per 12-10. Altrettanto superba la rimonta nel quarto, dal 5-9 e con un set-point annullato a Pucar. Analogamente al set precedente M. Mutti ha sfruttato la prima chance, vincendo 12-10 tra gli applausi dei propri tifosi. 

Scoppiettante sfida tra João Monteiro e Andrej Gacina. Nel set d’apertura il padrone di casa ha avuto ben cinque set-point a favore, dal 10-9 in avanti, tutti però disinnescati dal croato. Gacina, fallito il primo sul 15-14, ha invece trasformato il secondo, firmando un pirotecnico 17-15. Nel secondo Monteiro è scattato subito sul 5-0 ed è rimasto sempre a condurre, chiudendo al terzo set-point per 11-8. Combattuto il terzo, con la parità che ha retto per metà (6-6), poi Gacina ha accelerato fino all’11-8. Il croato ha messo fine ai giochi in virtù dell’11-6 al quarto, arrivandoci dal 5-4 per Monteiro. Top Spin Messina-Apuania Carrara 2-2. Leonardo Mutti è stato superato da Tomislav Pucar per 0-3. Scattato da 5-5 a 8-5, il croato ha vinto 11-8, nonostante L. Mutti fosse riuscito ad annullare i primi due set-point. Dopo aver recuperato da 3-7 a 7-7, il neo campione italiano ha incassato tre punti di fila, trovandosi poi a rispondere a tre set-point senza riuscire ad opporsi soltanto a quello conclusivo. Pucar è dunque giunto al traguardo imponendosi per 11-7 nella terza frazione. Grandi emozioni nel match di Matteo Mutti contro Mihai Bobocica, terminato 3-1. Due le chances sfumate per Bobocica nel set iniziale, con M. Mutti che ha prevalso 13-11. Nel secondo il beniamino di casa ha rimontato da 2-6 e, una volta ripreso da 9-7 a 9-9, ha saputo mettere a segno i due punti decisivi. Ceduto il terzo per 6-11, M. Mutti ha fatto calare il sipario grazie ad una rimonta da urlo nel quarto. Sotto 2-5 e poi 8-10, il mantovano ha detto di no in occasione dei tre set-point di Bobocica (l’ultimo sul 10-11), festeggiando invece al 13-11. Top Spin Messina-Apuania Carrara 3-3. 

Matteo Mutti è tornato subito in campo per affrontare Andrej Gacina, venendo battuto per 0-3. Perso il primo set per 8-11, nel secondo non gli è bastato scattare sul 3-0 e restare poi incollato per avere la meglio (9-11). M. Mutti ha rimontato l’avversario da 3-5 a 9-7, ma l’ospite ha fatto suo anche il terzo e, con esso, la vittoria grazie a quattro punti di fila. Tutto nelle mani di Marco Rech Daldosso (che ha sostituito João Monteiro) e Tomislav Pucar. Dopo aver ceduto i primi due set per 8-11, 5-11, in seguito al time-out chiamato sullo 0-3 nel terzo, Rech ha cambiato letteralmente marcia. Sul 10-9 il primo tentativo è andato a vuoto, ma il secondo ha fruttato il 12-10 e a quel punto la musica è stata totalmente diversa. Rech ha dilagato (11-4) nel quarto, giocando su altissimi livelli. Discorso rinviato al quinto, nel quale il bresciano avrebbe strameritato il successo. Avanti 3-1, 4-2 e poi 5-4, si è visto invece beffare sul più bello da uno spigolo (5-5). Al “sudden death” è stato Pucar ad esultare, dando la Supercoppa a Carrara per 5-3 ed evitando la disputa dell’ultimo singolare (L. Mutti-Bobocica). Finale amarissimo per la Top Spin Messina WatchesTogether uscita comunque tra gli applausi. (Messina, 30 marzo 2023)

Top Spin Messina WatchesTogether-Apuania Carrara 3-5
Leonardo Mutti-Andrej Gacina 1-3 (6-11, 6-11, 14-12, 9-11)
João Monteiro-Mihai Bobocica 3-0 (11-7, 11-8, 14-12)
Matteo Mutti-Tomislav Pucar 3-1 (11-9, 6-11, 12-10, 12-10)
João Monteiro-Andrej Gacina 1-3 (15-17, 11-8, 8-11, 6-11)
Leonardo Mutti-Tomislav Pucar 0-3 (8-11, 9-11, 7-11)
Matteo Mutti-Mihai Bobocica 3-1 (13-11, 11-9, 6-11, 13-11)
Marco Rech Daldosso-Tomislav Pucar 2-3 (8-11, 5-11, 12-10, 11-4, 5-6)
Matteo Mutti-Andrej Gacina 0-3 (8-11, 9-11, 9-11)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tennistavolo A1, l’Apuania Carrara vince la Supercoppa a Villa Dante 
MessinaToday è in caricamento