Basket, la Zs Group Messina riparte da Sidoti e Paladina

I due tecnici sono stati confermati anche per la prossima stagione. La società di Zanghì e Famiani sarà protagonista nel massimo campionato regionale per il quinto anno

Squadra che vince non si cambia. La Zs Group Messina sarà guidata anche per la prossima stagione dalla coppia di tecnici formata da Pippo Sidoti e Francesco Paladina. La società Massimo Zanghi e Patrizia Samiani ha optato per la riconferma dopo i brillanti risultati ottenuti nel campionato scorso, conclusosi anticipatamente per l'emergenza coronavirus. 

La dirigenza peloritana ha apprezzato il lavoro svolto nelle ultime due stagioni dai due tecnici, che hanno pilotato la squadra alla qualificazione ai playoff nel campionato 2018-19 e al terzo posto nel 2019-20, con il “PalaMili” imbattuto, fino al momento della sospensione decretata a causa del Coronavirus. Soprattutto nella stagione appena trascorsa, la Basket School Messina ha raggiunto livelli davvero ragguardevoli, dal punto di vista della mentalità, del gioco e dei risultati, che l’hanno portata a lottare testa a testa con le due capolista Alfa Catania e Virtus Ragusa, quando mancavano ben quattro giornate alla fine della regular season.

Soddisfatto Pippo Sidoti per una riconferma che appariva scontata: “Sono felice di poter continuare a lavorare in un ambiente che in questi due anni ci ha dato grande fiducia. Una società di amici, ma soprattutto seria che condivide i nostri obiettivi. Insieme al gruppo dirigenziale stiamo cercando di costruire un progetto non fine a se stesso ma che guardi soprattutto al futuro, con un roster organizzato e funzionale a quelli che sono i nostri dettami tattici. In questo senso stiamo cominciando a lavorare sulle riconferme perché vogliamo ripartire dallo zoccolo duro dello scorso anno, dopo di che metteremo i tasselli giusti per completare l’organico. Come abbiamo fatto quest’anno, cercheremo di essere competitivi e migliorare ulteriormente le nostre prestazioni e di conseguenza anche i risultati”. Si continua, dunque, con la coppia Sidoti-Paladina… “E’ una coppia che funziona! Io spero di tornare al più presto a sedere in panchina, ma fin quando non si sbloccherà la mia situazione, continueremo con Paladina. In questi due anni Ciccio è stato all’altezza della situazione, ha lavorato benissimo e, al di là della mia presenza in panchina o meno, rimarrà al mio fianco meritandosi la fiducia mia e della dirigenza, per quanto fatto sul campo, integrandosi alla perfezione”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Grande soddisfazione anche per Francesco Paladina: Sono felice di essere stato scelto ancora una volta. Per me è la seconda riconferma ed evidentemente ho fatto bene il mio lavoro, ho dato garanzie, ho dato tranquillità a Pippo e a tutta la dirigenza. Soprattutto quest’anno abbiamo lavorato meglio in palestra perché siamo stati più tempo insieme. Abbiamo iniziato l’anno con la composizione della squadra, quindi è stato un crescere insieme e collaborare tutti insieme. A me non può che far piacere questa riconferma, avrò ancora la possibilità di lavorare accanto ad un grande conoscitore di basket come Pippo Sidoti. Anno dopo anno conosciamo sempre meglio i nostri pregi e difetti. Quest’anno avevamo un gruppo bellissimo che speriamo di poter riconfermare e partire avvantaggiati rispetto all’inizio della stagione in cui avevamo un gruppo totalmente nuovo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Brigata Aosta nello sconforto per la morte del militare, indagini a tutto campo a Capo d'Orlando

  • Cade da cavallo e sbatte la testa, 18enne in gravissime condizioni

  • Rissa tra ragazzine a Villa Dante, due ferite: quattro pattuglie dei vigili per calmare gli animi

  • Ucciso a Los Angeles il regista Serraino, “Un amore spropositato per Messina che non gli ha mai tributato nulla”

  • Tragedia sfiorata in via Jaci, soccorso un uomo che ha tentato il suicidio

  • Coronavirus, salgono ancora i nuovi casi in Sicilia: otto a Messina

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MessinaToday è in caricamento