Giovedì, 21 Ottobre 2021
Sport Piazzale Natale Prampolini, 1

Coppa Italia serie D, trionfa il Matelica ma il Messina esce a testa alta

La finale di coppa Italia Serie D è stata disputata sul campo neutro del Francioni di Latina. La vittoria del Matelica porta la firma di Dorato, con il gol arrivato dopo soli 7 minuti di gioco

Piove sul bagnato e la pozzanghera formatasi diventa sempre più profonda. Tra difficoltà e conseguenti polemiche riguardo la compravendita societaria e una salvezza arrivata allo scadere della stagione in Serie D, il recente periodo del Messina è tutt'altro che positivo. L'ultima spiaggia per raggiungere un traguardo degno di nota, cercando di impreziosire l'annata, è stata mancata. La finale di coppa Italia serie D, disputata al Francioni di Latina, è andata al Matelica. Il risultato di 1-0 premia i marchigiani, classificatisi secondi nel gruppo F.  Le distanze tra le due squadre sono chiare già al momento delle premesse. La lotta per la promozione in Serie C contro una permanenza nel quarto campionato italiano delineano perfettamente il potenziale e la caratura delle due compagini. Nonostante ciò, i siciliani non hanno sfigurato, tenendo sempre alta l'incertezza sull'epilogo della partita.

I primi minuti di gioco indirizzano in maniera già definitiva le sorti del match. Gli uomini di Tiozzo impongono il proprio ritmo, portandosi fin da subito nella metà campo avversaria. Al 2' è Pignato a concludere dal limite dell'area, ma il suo tiro si spegne di poco al lato della porta difesa da Meo. La pressione del Matelica aumenta con lo scorrere dei minuti, fino ad arrivare al 7'. Un cross dalla destra di Visconti, viene incornato da Dorato, che spinge il pallone in porta. La rete del vantaggio accende un grande campanello d'allarme per i siciliani. Il Messina deve reagire quanto prima e pian piano prende in mano la partita. Le azioni degne di nota, però, non si verificano pur aumentano la pressione. La squadra di Infantino meriterebbe, comunque, il pareggio per la buona prestazione offerta. Al 30' la formazione in vantaggio si rende nuovamente pericolosa, con una buona percussione centrale di Melandri, terminata con un tiro rasoterra a fin di palo. Al 35' capitan Cocimano cerca una scossa con un cross teso, ma da pochi metri nessun compagno riesce ad impattare il pallone.

Nel secondo tempo, le due compagini portano avanti il medesimo canovaccio visto finora. Al 56' Catalano, da posizione defilata, s'accentra andando al tiro. L'insidiosa conclusione viene deviata in angolo dall'estremo difensore. Al 66' Marzullo conclude un'azione di contropiede trovando solo l'esterno della rete. Al 70' viene annullato il gol del raddoppio a Florian, per presunto fallo in mischia da corner. Al 83' Margarita tenta il tiro a giro, ma la palla si spegne sul fondo. Gli ultimi minuti vedono il Matelica gestire il prezioso vantaggio, per poi festeggiare al fischio finale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coppa Italia serie D, trionfa il Matelica ma il Messina esce a testa alta

MessinaToday è in caricamento