rotate-mobile
Martedì, 31 Gennaio 2023
Volley

A2: Akademia Messina punita ancora una volta dagli episodi, Soverato si impone 3-1

Le ragazze di coach Breviglieri riescono soltanto a sfiorare un tie-break che, per quanto visto in campo, sarebbe stato più che meritato

Si ferma ancora la Desi Shipping Akademia Messina che, di fronte ad una bellissima cornice di pubblico che ha gremito gli spalti del Palazzetto Polivalente della Cittadella Sportiva Universitaria, non riesce a trovare i tre punti e si ferma, con il finale di 3-1, per mano del Volley Soverato. Partita dai mille volti: la squadra di casa parte male ma poi riesce a rimettersi in carreggiata senza riuscire, però, a concretizzare le tante occasioni costruite per portare a casa punti importanti. Parte bene la squadra ospite che si mette subito avanti e costringe la squadra di casa ad inseguire, allungando anche fino al +7 con un importante break di 9-0 (4-12). Coach Breviglieri prova anche a cambiare le carte in tavolo ed a richiamare le sue in panchina ma la musica è la medesima: Soverato gioca con grande determinazione e si mantiene sempre ampiamente avanti (8-18). Messina tenta ancora una volta la difficile rimonta e riesce anche a piazzare un break importante che vale il -4, ma la reazione è tardiva e le calabresi riescono a portare a casa il primo set (19-25).

Nella seconda frazione parte fortissimo Akademia che si porta subito avanti 4-0. Le calabresi reagiscono e si avvicinano, ma questa volta Faraone e compagne sono abili e determinate a mantenersi avanti ed allungando anche fino al +9 (18-9). Nel finale di set le calabresi tentano la difficile rimonta ma, pur riuscendo a ridurre il divario in maniera importante, Akademia gioca con carattere e riesce a portare sul pari il conteggio dei set (25- 20). Partenza sprint di Soverato nel terzo set (4-1) ma strappo immediatamente ricucito dalle peloritane e match che riescono anche ad allungare sul prezioso +3 (9-6). Le ospiti non ci stanno e trovano il pari (11-11), riportando il set su un equilibrio che resiste per diversi scambi, fin quando Akademia strappa nuovamente e si porta avanti di 3 (15-12), strappo ricucito ancora una volta dalle calabresi che riescono anche a portarsi avanti fino al pericoloso +4 (18-22). Messina non trova la reazione giusta ed alla fine Soverato porta a casa il terzo set (19-25). Partenza super della Desi Shipping nella quarta frazione e subito 4 per le padrone di casa (4-1) che resiste per diversi scambi.

Aurelia Ebatombo sale in cattedra in questo fase del match e le padrone di casa allungano anche sul +5, riuscendo a gestire in maniera decisa il vantaggio acquisito. Giugovaz e compagne trovano la veemente reazione e si avvicinano fino al prezioso -2, distacco che, comunque, le padrone di casa sono abili a mantenere invariato per diverso tempo, fin quando la francese in maglia Desi Shipping piazza il diagonale che vale il nuovo +4 per le sue (17-13). Soverato, però, non molla e dopo diversi tentativi riesce a piazzare il punto del 20 pari, rendendo il finale di set incandescente. Si dovrà arrivare fino al 29-31 per chiudere l’incontro in favore di Soverato. Messina scende in campo con uno starting six rivoluzionato dalle partenze e dagli arrivi degli ultimi giorni: Muzi-Ebatombo compongono la diagonale palleggiatore-opposto, Martilotti e Silotto sono le due schiacciatrici mentre le centrali sono la nuova arrivata Martinelli e Catania. Il libero è Giorgia Faraone.

Coach Chiappini risponde con Malinov–Korhonen sulla diagonale palleggiatore-opposto, Giugovaz e Schwan sono le due schiacciatrici, al centro Pomili e Cecchi, libero Federica Ferrario. Parte bene Soverato che ne piazza due di fila e costringe Messina ad inseguire. La reazione di Muzi e compagni, però, è pronta ed il muro della nuova arrivata in casa Akademia da il là alla rimonta ed al sorpasso delle padrone di casa. Le ospiti giocano con determinazione e riescono ad allungare nuovamente, portandosi sul +4 e costringendo Coach Breviglieri a spendere il suo primo time out (4-8). La mossa non porta il risultato sperato e le ragazze di Coach Chiappini riescono anche ad allungare fino al +8 (4-12 e nuovo time out per la squadra di casa). Questa volta arriva la risposta delle padrone di casa che ne piazzano tre di fila ed accorciano le distanze, ma le calabresi non si lasciano impensierire e rispondono immediatamente, raggiungendo anche il massimo vantaggio del set (8-18). Ancora una volta Messina tenta la reazione, questa volta con alcuni bei colpi della Martinelli che costringono Coach Chiappini a spendere il suo primo time out (6-12).

In quest'occasione le messinesi appaiono maggiormente determinate e, al rientro in campo, ne piazzano altre due avvicinandosi fino al prezioso -4 (18-22). Il divario, però, rimane ancora troppo ampio e Korhonen e compagne riescono a chiudere il set sul 19-25.  Akademia parte fortissimo nel secondo set e piazza un break di 4-0 che costringe Coach Chiappini a richiamare le sue in panchina, ottenendo il risultato desiderato accorciando fino al -2 (5-3). Messina non si scompone e ricaccia indietro le ospiti, trovando anche il massimo vantaggio (9-3). Le ospiti ci provano in più occasioni ma, questa volta diversamente dalla prima frazione, la Desi Shipping non concede niente e rimane saldamente avanti nel punteggio (12-5 e nuovo time out chiamato da Coach Chiappini). Le ospiti provano in diverse occasioni a rimettersi in carreggiata ma le ragazze di casa non alzano il piede dall’acceleratore e grazie al jolly pescato dalla Muzi trovano anche il momentaneo +9 (18-9). Soverato trova una reazione importante e si riesce ad avvicinare pericolosamente alle padrone di casa, costringendo Coach Breviglieri a spendere il suo time out (23-19). La Martinelli interrompe il digiuno delle sue e trova il ventiquattresimo punto del set, chiuso poi dalla Ebatombo (25-20).

Soverato nel terzo set trova subito un bello sprint (4-1) ma è ottima la risposta delle messinesi che, trascinate da Valentina Martilotti, portano il punteggio sul pari. L’ace delle numero 6 di casa vale il momentaneo +2 per le sue, subito trasformato in +3 dall’ace della Mearini (9-6). Le ragazze di Coach Chiappini non ci stanno e trovano i punti per riportarsi sul pari (11-11) e rimettere in equilibrio il set. Messina strappa ancora una volta con grande tenacia e costringe Coach Chiappini a correre ai ripari richiamando le sue in panchina (15-12). La mossa è quella giusta e Malinov e compagne trovano i punti utili per trovare pari e sorpasso (16-17). La partita si accende: il pubblico di casa spinge le ragazze di Coach Breviglieri ma le ospiti riescono anche a portarsi sul +2 (17-19 e time out speso dalla panchina di casa). Soverato si porta anche pericolosamente sul +5 (17-20): la reazione delle messinesi tarda ad arrivare, la Faraone accusa anche un infortunio ad una spalla (ma rimane stoicamente in campo) ed il Coach di casa, allora, tenta la carta del time out (18-23). Il divario, però, questa volta è troppo ampio e le calabresi riescono a portare a casa il loro secondo set del match (19-25). La Desi Shipping scende in campo nel quarto set determinatissima e si porta subito sul 5-1, con le ospiti che tentano la reazione senza, però, riuscire ad avvicinarsi in maniera pericolosa.

La Ebatombo piazza anche il colpo del momentaneo +5 che costringe Coach Chiappini a richiamare le sue in panchina (8-3). È sempre la numero 14 in maglia Akademia a mettere la palla a terra, prima che la squadra ospite interrompa il suo digiuno trovando due punti di fila che, comunque, non servono a scomporre le ragazze di casa, molto determinate in questa fase della gara. Il buon turno in battuta della Giugovaz frutta 4 preziosi punti alle ospiti, che si avvicinano fino al pericoloso -2 (12-10), che rimane invariato fin quando la francese in maglia Akademia piazza il diagonale che vale il nuovo +4 per le sue (17-13 e time out per la panchina di casa). Messina non rallenta e trova anche il diciottesimo punto, prima che arrivi il contestato punto da parte della squadra ospite, che accorcia nuovamente fino al -2 (18-16 e time out, questa volta, chiamato da Coach Breviglieri). Al rientro in campo sono ancora le calabresi ad andare a punto, prima che la Ebatombo interrompa il digiuno per le sue.

Il finale di set è icandescente: Akademia rimane avanti di 2 ma Soverato non molla di un centimetro e corona la sua rincorsa trovando il punto del 20 pari. La Martilotti toglie le castagne dal fuoco per le sue e riporta Messina sul +1, che si trasforma nel +2 grazie all’errore delle ospiti che, comunque, ritornano a punti e trovano di nuovo il pari (22-22). Ancora la Ebatombo ne piazza 2 di fila e ricaccia indietro le ospiti con il ventiquattresimo punto per le sue, ma Soverato riaggancia le peloritane e costringe Coach Breviglieri al time out (24-24). Al rientro in campo le ospiti trovano il match point, annullato dalla francese di casa. Greta Catania ribalta il risultato e porta avanti le sue, ma è immediato il pari ospite. La numero 3 di casa riporta il set point in casa Akademia ma, nuovamente, le calabresi pareggiano e, in quest’occasione, trovano il punto del sorpasso. È sempre la Ebatombo a pareggiare i conti ma le ospiti vanno di nuovo avanti, ancora contenuto dalla numero 14 della Desi Shipping. Soverato di nuovo avanti e, questa volta, l’errore in ricezione di Messina costa caro: arriva il trentunesimo punto delle ospiti che vale la vittoria del match (29-31).

Ci troviamo, purtroppo, a discutere sempre dello stesso problema - cosi un amareggiato Coach Breviglieri. Giochiamo bene ma alla fine non raccogliamo punti e questo, alla lunga, diventa difficile da gestire. Dobbiamo essere n grado di gestire i finali di set: abbiamo avuto, ad esempio, nell’ultimo set tante occasioni per portarlo dalla nostra ma non siamo riusciti a finalizzare. Lasciamo perdere anche gli altri set, ma l’ultimo set abbiamo gestito molto male il finale di set ma, purtroppo, siamo qui a discutere sempre dello stesso problema. Su queste cose ci abbiamo lavorato ma ancora non riusciamo a gestire al meglio queste situazioni”. Il tabellino del match:

AKADEMIA MESSINA-RANIERI INTERNATIONAL SOVERATO 1-3 (19-25, 25-20, 19-25, 29-31)

MESSINA: Varaldo 0, Martinelli 9, Catania 8, Ciancio (L) 0, Composto ne, Martilotti 12, Mearini 0, Muzi 5, Brandi ne, Silotto 6, Ebatombo 24, Faraone (L) 0. All. Breviglieri

SOVERATO: Malinov 1, Schwan 23, Cecchi 12, Ferrario (L) 0, Giambanco ne, Cherepova 0, Giugovaz 12, Zuliani 3, Salviato (L) ne, Korhonen 6, Pomili 12, Toloti ne, Barbaro 0. All. Chiappini

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A2: Akademia Messina punita ancora una volta dagli episodi, Soverato si impone 3-1

MessinaToday è in caricamento