rotate-mobile
Cronaca

Isola pedonale natalizia, i commercianti di via dei Mille: "Tentativo destinato a fallire"

L'ex presidente dell'associazione Millevetrine punta il dito contro l'amministrazione comunale: "Noi esercenti storici della città non siamo mai stati ascoltati né considerati dalla nuova giunta"

Amarezza, malcontento e scetticismo. Fra i commercianti di via dei Mille non si respira di certo aria di festa, dopo l'approvazione da parte del consiglio comunale della delibera della giunta sull'istituzione dell'isola pedonale natalizia sul viale San Martino. Un'annosa questione, quella della area del centro commerciale da pedonalizzare, che ha sempre diviso opinione pubblica, associazioni di categoria ed esercenti. 

A condurre una battaglia decennale per la realizzazione dell'isola pedonale permanente lungo la via dei Mille l'associazione "Millevetrine", che guarda con perplessità il progetto pedonale e punta il dito contro l'amministrazione comunale. "Nonostante la nostra storia e il nostro impegno nei confronti di questo centro commerciale naturale, non siamo stati presi in considerazione dalla giunta che non ha ascoltato il nostro punto di vista a riguardo", spiega Gianbattista Arrigo, ex presidente di Millevetrine.  

Prendendo le distanze dalla decisione di "pedonalizzare un'arteria già di per sè pedonale visto che "le vasche" sul viale ci sono da sempre - continua Arrigo - la scelta più equilibrata sarebbe stata quella di ampliare l'area commerciale a partire da via dei Mille e coinvolgendo altri spazi". E se già l'era digitale aveva dato il colpo di grazia alla vendita al dettaglio, dopo la pandemia e la crisi energetica, la grinta dei piccoli imprenditori della zona continua a spegnersi. 

"Ci aspettavamo una mano d'aiuto dalla nostra amministrazione anche a partire da un incentivo allo shopping soprattutto nel periodo natalizio -- prosegue Arrigo - Invece ci siamo trovati con un progetto che ancora non comprendiamo, mentre via dei Mille avrebbe bisogno di essere supportata con iniziative che richiamino utenti su questa strada, non che li allontanino". 

Per l'associazione l'ideale sarebbe sempre quello di mantenere l'arteria pedonale in modo permanente. "L'affluenza lungo viale San Martino si è già ridotta, e di riflesso anche quella di via dei Mille ha subito una drastica diminuzione - aggiunge Arrigo - Già la giunta Genovese aveva sperimentato, fallendo, la pedonalizzazione del viale". 

E mentre si attende la valutazione ambientale strategica per "l'isola pedonale del futuro", che Millevetrine approva in parte, l'invito degli esercenti resta quello al dibattito pubblico. "Senza assemblee e confronti con le associazioni di categoria e con i commercianti della zona qualsiasi idea resta in teoria e non passa alla pratica - conclude Arrigo - Il dispiacere di essere stati esclusi dal dialogo e dal confronto restano, ma ancora una volta i messinesi dimostrano che "si cambierà per non cambiare". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Isola pedonale natalizia, i commercianti di via dei Mille: "Tentativo destinato a fallire"

MessinaToday è in caricamento