Venerdì, 22 Ottobre 2021
Cronaca Barcellona Pozzo di Gotto

Medaglia d’Argento al valor civile, Barcellona non dimentica il carabiniere La Spada

Una rapina fatale nell'85. Oggi la cerimonia religiosa presso la Chiesa dei Santi Andrea e Vito

Era il 24 settembre 1985, quando il carabiniere Pantaleo Mario La Spada viene ucciso. Una rapina fatale in una gioielleria stronca la sua vita. La Spada era in servizio di pattuglia automontata con pari grado, quando interviene prontamente sul posto e affronta i malviventi, ferito a morte da due colpi di fucile esplosi da un complice rimasto defilato all’esterno.

A distanza di 35 anni Barcellona Pozzo di Gotto non l’ha dimenticato. Oggi con una cerimonia religiosa presso la Chiesa dei Santi Andrea e Vito di Barcellona Pozzo di Gotto, si è celebrato il 35° anniversario della morte del carabiniere Medaglia d’Argento al Valor Civile “alla memoria” che  lasciò la moglie e un figlio di appena un anno.

Alla cerimonia hanno partecipato i familiari del decorato, le autorità locali militari, civili e religiose, una rappresentanza dell’Arma in servizio e dell’Associazione Nazionale Carabinieri in congedo della Sezione di Barcellona Pozzo di Gotto e di quelle del comprensorio. Al termine della celebrazione religiosa, un corteo ha raggiunto Piazza San Sebastiano dove è presente la targa commemorativa del sacrificio del militare ed il presidente della Sezione A.N.C. di Barcellona, la cui sede è intitolata proprio La Spada, ha deposto una corona di alloro.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Medaglia d’Argento al valor civile, Barcellona non dimentica il carabiniere La Spada

MessinaToday è in caricamento