L'ultimo saluto degli avvocati a Marullo di Condojanni: “Un esempio per tutti noi e per chi crede nella libertà”

Il ricordo appassionato a Palazzo Piacentini del presidente dell'Ordine Domenico Santoro: “Aveva una grande capacità di ascolto e mediazione fra le diverse anime dell'Avvocatura”. Oggi pomeriggio i funerali

“Oggi ricordiamo Francesco. l'Uomo, l'Avvocato, il Presidente e voglio a nome mio, dell'intero Consiglio dell'Ordine, del Cpo, delle Associazioni forensi e di tutti i Colleghi, ringraziarTi per quello che hai fatto per l'Avvocatura e non solo quella del Foro Messinese”. 

Esordisce così il presidente dell'Ordine degli avvocati di Messina, Domenico Santoro che nell'androne del Palazzo di Giustizia ha voluto organizzare un momento di raccoglimento in memoria dell'avvocato Francesco Marullo di Condojanni, morto martedì scorso. All'incontro, presente il figlio Ferdinando, sono intervenuti anche il presidente della Corte d'Appello Michele Galluccio e l'avvocato Paolo Vermiglio. 

Una perdita che ha registrato manifestazioni di cordoglio da tutti i Fori siciliani. Da ogni parte è stata riconosciuta oltre all'indiscussa figura di eccellente avvocato, di un giurista colto, quella di un uomo perbene ed equilibrato, sono stati ricordati i modi signorili e garbati e l'attaccamento alle istituzioni e alle capacità emerse sin dalla presidenza dell'Aiga.

E' morto il “principe” avvocato Francesco Marullo di Condojanni

“La Tua presidenza del nostro Ordine - ha detto Santoro - ha poi evidenziato la passione per l'istituzione forense raggiungendo obiettivi che difficilmente si potranno ripetere. Non possiamo dimenticare l'uomo colto, l'avvocato, il civilista illuminato e il Tuo costante impegno per far crescere l'avvocatura messinese, mettendo in cantiere iniziative costanti di formazione professionale, anche e soprattutto quando non vi era ancora l'obbligo formativo.  L'impegno costante per fare crescere e guidare gli avvocati nel rispetto delle norme etiche e deontologiche con la personale dedizione nell'insegnamento di queste fondamentali discipline, specie in favore dei giovani colleghi.

“Nel corso della presidenza dell'Unione dei Fori siciliani - ha continuato il presidente dell'Ordine - si è affermata la grande passione per la politica forense e le capacità di recuperare l'aggregazione dell'intera classe forense siciliana, il Tuo impegno e le indiscusse capacità hanno trovato concorde riconoscimento da parte di tutti gli Ordini siciliani. Ricorderanno i colleghi presenti all'incontro tenuto dall'Unione dei Fori siciliani a Marsala, le espressioni di gratitudine ed il sommo dispiacere per aver dovuto lasciare l'incarico, chiamato nella massima assise dell'avvocatura dove Ti è stato affidato il coordinamento di una commissione di grande prestigio, quella della cultura. L'avvocato Iacona, tesoriere del CNF ha riconosciuto l'apporto e lo spessore dell'attività di Francesco, ha evidenziato le capacità di “ascolto e mediazione” fra le diverse anime dell'Avvocatura. Ma ha anche confermato le grandi conoscenze, i volumi scritti e quelli di cui ha curato la pubblicazione”.

Santoro ha concluso la commemorazione con le parole di Francesco nella prefazione al libro sull'avvocatura messinese in cui è rappresentato storicamente l'apporto degli avvocati messinesi all'intera crescita democratica della nostra comunità cittadina: “È un messaggio importante, in un periodo di preoccupante decadenza, che insegna e rafforza l’orgoglio e la consapevolezza di appartenere ad un corpo sociale che ha, nella fede della libertà, nell’indipendenza da ogni potere e nella difesa dei diritti di tutti i cittadini, la ragione del proprio essere”. Concludeva la prefazione dicendo: “Ai colleghi avvocati, ai giovani particolarmente, raccomando la lettura di questo libro, che è un inno appassionato all’eterno futuro della toga”.

I funerali dell'avvocato Marullo di Condojanni si svogeranno oggi pomeriggio alle 15 nella chiesa di Divieto a Villafranca Trrena. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I Pooh e il concerto non previsto in cartellone, Torre Faro "svegliata" a notte fonda per l'evento musicale dell'anno

  • Dall'aggressione fisica all'auto bruciata: la storia di Alessandro Gonciaruk, vittima di intimidazione a Zafferia

  • L'indagine sulla Banca di Credito Peloritana, raffica di perquisizioni nelle aziende

  • "Scambio" di morti in obitorio, famiglia seppellisce la salma sbagliata

  • Non ci sono bombole, malata di Covid rischia la vita: il medico del 118 denuncia tutto ai carabinieri

  • Su Viviana e Gioele indagini per altri due mesi, Daniele Mondello: "Orribile non poter ancora dar loro sepoltura"

Torna su
MessinaToday è in caricamento