Fumi e tv in tilt, proteste per la sosta della nave Splendida al porto di Messina

Segnalazioni alla Capitaneria per l'ammiraglia della Msc che coprirebbe i segnali dei ripetitori. Ma non è l'unica preoccupazione per i dirimpettai. Il presidente Mario Mega: “Approfondiremole problematiche evidenziate per trovare possibili soluzioni”

A Genova hanno aperto addirittura un gruppo facebook per scambiarsi testimonianze, video e foto sui disagi causati dal fumo delle navi ormeggiate al porto. Ma anche a Messina si stanno organizzando e sono già partite le proteste.

Ma in città, oltre la questione legata all’inquinamento, c’è anche un altro aspetto che tedia i messinesi che vivono nell’area circostante il porto di Messina quando arrivano navi di grosse dimensioni: le antenne non ricevono più il segnale e la tv diventa così solo un soprammobile.

All’ufficio reclami della Capitaneria sono giunte le prime segnalazioni legate alla presenza della nave “Splendida”, ammiraglia della Msc, destinata a una lunga “sosta inoperosa” al porto “amico” di Messina dal momento che la compagnia non ha potuto attivare tutti gli itinerari crocieristici per l’emergenza legata al coronavirus.

Solo che la presenza di questi giganti del mare è accolta e tollerata quando stazionano mezza giornata, ma la prospettiva di una sosta prolungata sta creando preoccupazione e malumore fra i residenti.

Lo conferma anche il tecnico Antonino Ingegneri che ha già ricevuto diverse richieste e segnalazioni sull’inconveniente che si presenta quando ci sono navi di grandi dimensioni ancorate al porto. “E’ un fatto ormai assodato - spiega Ingegneri, esperto in impianti di antenna, satellite e assistenza tv - le navi da crociera coprono il segnale terrestre dei ripetitori e quindi in base alla loro posizione non ricevono più alcune frequenze”.

Una situazione che riguarda in modo trasversale tutti i porti, soprattutto quelli che sono in città. Le maggiori preoccupazioni sono legate all'aspetto ambientale e certo non riguardano solo la nave “Splendida” della Msc perchè anche i fumi prodotti dai traghetti invadono il cielo messinese con conseguente forte odore e disturbo per i residenti che in passato hanno protestato anche per l'inquinamento acustico.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’Autorità di sistema portuale dello Stretto sta valutando una serie di iniziative per verificare e affrontare le criticità che sono state denunciate. “Il presidente dell’AdSP dello Stretto - fa sapere con una nota - avendo appena appreso per le vie brevi delle segnalazioni pervenute in merito alla sosta della MSC Splendida, assicura che provvederà con prontezza ad approfondire le problematiche evidenziate per trovare possibili soluzioni.”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Focolaio Covid al Papardo, Mondello: “Basta allarmismi sui contagi, occorre pensare in termini di ricoveri”

  • Tipoldo, uomo ferito da arma da fuoco trovato accanto ad un'auto in fiamme

  • Caronia, dai rilievi niente tracce di sangue: ma nuovi indizi potrebbero dare la svolta alle indagini

  • Muore nel sonno la giovane avvocata Francesca Bonanno, oggi i funerali

  • Coronavirus, studentessa positiva: classe dell'Archimede in quarantena

  • Voleva dimagrire, muore dopo una settimana di dieta con prodotti sostitutivi: indagati due medici

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MessinaToday è in caricamento