rotate-mobile
Politica

Candidatura centrodestra, Fratelli d'Italia: "Il confronto è aperto ma la scelta dev'essere condivisa da tutti"

Il gruppo della Meloni per bocca della parlamentare Elvira Amata sottolinea come ci sia bisogno di una sindacatura degna: "Non abbiamo proposto nomi né tanto meno Buzzanca"

Se il centrosinistra torna in fase di stallo dopo l'uscita di Cambiamo Messina dal Basso che ha proposto l'ex sindaco Renato Accorinti alternativo al segretario cittadino del Pd Franco De Domenico il centrodestra non se la passa meglio. Ogni possibile decisione rinviata ancora una volta alla prossima settimana, forse lunedì si svolgerà una nuova riunione. E' Fratelli d'Italia il partito che non intende chiudere i giochi per le amministrative e dare corso all'avvio della campagna elettorale che al momento vede il solo Federico Basile presentarsi come unico candidato sindaco ai messinesi.

I due nomi in ballo nel centrodestra restano quelli di Maurizio Croce, gradito a Forza Italia, e del leghista Nino Germanà: quest'ultimo più volte ha dato disponibilità alla candidatura. Chi avrebbe invece ritirato la sua disponibilità è un altro ex sindaco, Giuseppe Buzzanca, che non ha trovato consensi per essere inserito tra i papabili neppure da Fratelli d'Italia. "Il nostro partito - afferma la parlamentare regionale Elvira Amata - non ha mai fatto al tavolo nomi tanto meno quello di Peppino Buzzanca, c’è un confronto aperto per trovare il nome che possa essere condiviso da tutti e per tutti io intendo riferirmi soprattutto ai cittadini messinesi. Non credo che quando c’è confronto aperto si possa dire che si perda tempo, al contrario io lo ritengo assolutamente producente. Questa città ha bisogno di una sindacatura degna di questo nome". Da indiscrezioni Fratelli d'Italia intende prima chiarire con gli alleati il destino del governatore Nello Musumeci prima di definire ufficialmente la posizione su Messina. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Candidatura centrodestra, Fratelli d'Italia: "Il confronto è aperto ma la scelta dev'essere condivisa da tutti"

MessinaToday è in caricamento