Giovedì, 28 Ottobre 2021
Politica

Abbattimento debiti, il Consiglio vota 47 delibere e il Comune risparmia oltre 100mila euro

Il risultato dell'Aula dopo oltre tre ore di seduta. Ottenute transazioni al 50%. Il primo passo verso un percorso che porterà ad avere un risparmio di oltre 30 milioni di euro

Oltre 100mila euro risparmiati da Palazzo Zanca. E' il risultato ottenuto questo pomeriggio dal consiglio comunale che si è riunito per discutere e approvare 47 delibere per l'abbattimento dei debiti pregressi.

Una piccola ma incisiva boccata d'ossigeno per le casse comunali, frutto di più di tre ore di lavoro dell'aula. Si è riusciti infatti ad ottenere l'accordo con i creditori delle piccole e medie imprese con una transazione al 50%. In particolare, si tratta di debiti risalenti a dieci anni fa che variano dai 20mila ai 5mila euro.

E' il primo passo verso un percorso di risanamento della macchina amministrativa che prevede, nei prossimi anni, oltre 15mila delibere da votare con l'obiettivo di arrivare a un risparmio totale di 30 milioni di euro. 

"In passato non si era mai riusciti ad arrivare a questo punto - precisa il consigliere Alessandro Russo - possiamo festeggiare un piccolo traguardo. L'attuale Consiglio è consapevole dell'importanza che rivestono tali atti. Prima i debiti fuori bilancio non venivano quasi mai votati con i rischi del caso per i conti del Comune. Si sono accumulati debiti importanti che appesantivano il bilancio, ma rimodulando il piano di riequilibrio abbiamo ottenuto l'accordo per onorare gli impegni con i creditori tramite un accordo transattivo coperto entro due anni con fondi già esistenti". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abbattimento debiti, il Consiglio vota 47 delibere e il Comune risparmia oltre 100mila euro

MessinaToday è in caricamento