Giovedì, 28 Ottobre 2021
Politica

Dissesto idrogeologico, la Regione finanzia altri otto interventi tra Messina e provincia

Sul tavolo 70 milioni di euro per tutta la Sicilia. I fondi provengono dalla rimodulazione del "Patto per il Sud". Saranno realizzate opere per la messa in sicurezza del territorio

La Regione ha stanziato 70 milioni di euro per la messa in sicurezza dei luoghi a rischio idrogeologico siciliani. E' quanto disposto dal presidente Nello Musumeci che ha rimodulato le risorse del “Patto per il Sud - Fondo di sviluppo e coesione”, destinandole a 19 opere in centri abitati per prevenire fenomeni franosi.

Il Piano degli interventi è stato predisposto dalla Struttura commissariale contro il dissesto idrogeologico guidata dallo stesso Musumeci e diretta da Maurizio Croce.

Nel Messinese sono previsti altri otto interventi che si sommano ai tredici per la messa in sicurezza dei torrenti annunciati due giorni fa.

 Verranno realizzate opere di consolidamento e messa in sicurezza a Gualtieri Sicaminò (strada comunale tra il centro e la frazione di Sicaminò), Sant’Angelo di Brolo (strada provinciale 140 all’ingresso nord del centro urbano), Messina (via di fuga parallela alla viabilità esistente di collegamento tra la strada statale 114 e Santo Stefano Briga),  Monforte San Giorgio (via di fuga a servizio del centro abitato), Venetico (consolidamento versante sud-est del centro abitato di Venetico superiore), Alcara Li Fusi (consolidamento zona Villicano),Santa Lucia del Mela (Torrente Mela),Fiumedinisi (torrente). 

"Stiamo mantenendo – ha precisato il governatore Nello Musumeci – gli impegni assunti, con un ulteriore sforzo per consolidare sempre di più il nostro territorio, per anni abbandonato. La sicurezza e la tutela dell’incolumità dei cittadini sono tra le priorità del mio governo".
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dissesto idrogeologico, la Regione finanzia altri otto interventi tra Messina e provincia

MessinaToday è in caricamento