rotate-mobile
Giovedì, 6 Ottobre 2022
Politica

Palmira Mancuso capolista alla Camera con +Europa: "Noi alternativa al modello sovranista"

Con lei, in questa nuova avventura, un altro messinese della zona tirrenica, Antonio Lo Re, under 30 già impegnato sui temi cari di +Eu come la raccolta firme per l’eutanasia legale

La messinese Palmira Mancuso candidata alla Camera con +Europa. La dirigente nazionale del partito di Emma Bonino che per prima aveva preso le distanze dal leader di Azione Carlo Calenda per rimanere fedele all’alleanza con il centrosinistra in occasione delle amministrative a Messina, sarà capolista. L’annuncio ieri sera, a margine della  direzione di Più Europa che sta mettendo a posto tutti i tasselli delle liste dovranno essere pronte entro il 22 agosto.

“Posso annunciare con grande orgoglio di essere candidata capolista alla Camera. Per intenderci...i messinesi di centrosinistra riformisti e liberali che vogliono una concittadina alla Camera dei deputati possono votare #PiùEuropaconEmmaBonino”, ha detto Palmira Mancuso mettendo in evidenza l’impegno di +Eu nella composizione di liste radicate al territorio. "Spero che per Messina possa rappresentare l' alternativa al modello sovranista che da Cateno De Luca a neomeloniani continua a fare dei problemi del territorio merce di scambio elettorale. E spero che i miei concittadini mi sostengano perché ogni voto a +Europa servirà per contrastare e battere nei collegi uninominali i candidati di Salvini e Meloni. Tutto il resto, invece, toglierà voti ai nostri candidati e aiuterà Salvini e Meloni".

Palmira Mancuso, giornalista e insegnante, è l'unica donna, oltre quelle schierate dal M5Stelle, attualmente candidata come capolista nell'area nell'area progressista. Con lei, in questa nuova avventura, un altro messinese di Torrenova, Antonio Lo Re, under 30 già impegnato sui temi cari di +Eu come la raccolta firme per l’eutanasia legale.

 “La politica ha sempre suscitato in me interesse e curiosità, rappresentando più di una volta una sfida da cogliere per migliorarsi e lavorare nell'ottica di poter prestare un servizio utile al proprio paese – spiega Lo Re -  Più Europa che mi ha dato la possibilità di mettermi in gioco e lavorare sin da subito per questa campagna elettorale, consapevole che la sfida è complicata e sicuramente in salita, ma altrettanto consapevole e sicuro che per ogni percorso di crescita ci vuole un ottimo inizio”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Palmira Mancuso capolista alla Camera con +Europa: "Noi alternativa al modello sovranista"

MessinaToday è in caricamento