Politica

Gregoretti, De Luca: “Indagine non doveva neanche partire, lobby contro Salvini”

Così il sindaco commenta la decisione del gup di Catania sul non luogo a procedere perché il fatto non sussiste nei confronti del leader della Lega ed ex ministro dell'Interno

"Sono contento per Salvini: ha avuto un timbro che assevera la correttezza del suo comportamento. Questa indagine non doveva neanche essere aperta. E' la conseguenza di una presa di posizione nella gestione del fenomeno migratorio, probabilmente spregiudicata e fuori dagli schemi tradizionali, dell'ex ministro Salvini che ha suscitato le reazioni di alcune lobby. Perché sul fatto che ci siano delle lobby in questa vicenda non ho dubbi".

Così il sindaco di Messina, Cateno De Luca, commenta con l'Adnkronos la decisione del gup di Catania sul non luogo a procedere perché il fatto non sussiste nei confronti del leader della Lega ed ex ministro dell'Interno, Matteo Salvini, sulla vicenda Gregoretti.   La sentenza, però, secondo il primo cittadino deve indurre a un'ulteriore riflessione.

"Ci troviamo con una giustizia a doppio binario: quello di Catania che ha stabilito che Salvini non va processato e quello di Palermo che ha stabilito l'esatto contrario. Eppure, si tratta delle stesse vicende e della medesima persona che ha agito nella medesima funzione", avverte il sindaco di Messina. Ecco perché per De Luca "sorge spontaneo un dubbio: ma la legge non è uguale per tutti? Coloro che la devono applicare non dovrebbero avere in mente in modo chiaro e omogeneo i canoni di come farlo? Secondo il mio modesto punto di vista al Tribunale di Palermo si sta verificando una grave anomalia", conclude. 

Fonte: AdnKronos

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gregoretti, De Luca: “Indagine non doveva neanche partire, lobby contro Salvini”

MessinaToday è in caricamento